menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sampdoria: tifosi vicini alla squadra ma poi sarà contestazione

Al centro civico di Sampierdarena si è tenuta la riunione dei gruppi organizzati della Gradinata Sud. Il messaggio è chiaro: " Massimo sostegno alla squadra per la salvezza ma sarà contestazione a fine stagione"

Aria di fuoco in casa Sampdoria. Mentre si avvicina la partita spareggio di domenica contro il Frosinone i tifosi blucerchiati hanno voluto ribadire la propria posizione. Al centro civico di Sampierdarena si è tenuta infatti l'assemblea del tifo organizzato. Presenti tutti i gruppi della Gradinata Sud ma anche tanti appassionati non affiliati i gruppi. In totale circa 300 persone.

Ecco il comunicato congiunto dei Fedelissimi e degli Ultras Tito Cucchiaroni: "Vogliamo guardare negli occhi i giocatori, e a farlo dobbiamo essere in centinaia, migliaia, per lanciare e lasciare un messaggio deciso, forte e chiaro: noi daremo l’anima fino all’ultimo e ci aspettiamo tanto quanto da chi scenderà in campo, a cominciare da domenica. Inoltre, proprio dalla partita contro il Frosinone, chiediamo a tutti di essere dentro lo stadio per le 14:20. Uno stadio pieno, carico, deciso, forte, sampdoriano, che faccia paura all’avversario, che faccia tremare l’aria, e tutto ciò sin dal pre-partita! Siamo chiamati ad una nuova grande prova di amore ed attaccamento, mettiamoci noi quella grinta e determinazione di cui la nostra Sampdoria ha terribilmente bisogno. Affrontiamo questa sfida insieme, affrontiamola uniti, affrontiamola da Sampdoriani!"

Dopidichè, promettono i tifosi, comunque vada a fine stagione, partirà una dura contestazione nei confronti della società. L'uomo nel mirino è ovviamente il presidente Massimo Ferrero ormai ai minimi storici in termini di fiducia e popolarità. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento