menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sampdoria Livorno 1-1 | Continua il tabù Marassi per i blucerchiati

Finisce in pareggio l'anticipo del venerdì sera: i ragazzi di Iachini continuano a non vincere al Ferraris ed escono tra i fischi. Di Pozzi e Paulinho le reti, due i legni colpiti dai blucerciati

Il tabù Marassi per la squadra di Iachini continua: anche contro il Livorno la Samp non riesce a vincere tra le mura amiche ed esce tra i fischi dei tifosi. Marassi è ormai diventato un vera maledizione per i blucerchiati, che non vincono in casa dal 1 novembre e vedono allontanarsi la zona play off. Con questo pareggio infatti la Samp sale a quota 30, il Livorno conquista un punticino importante e conferma il trend positivo di risultati ottenuti dall’arrivo del nuovo allenatore Madonna.

CRONACA DEL MATCH Iachini conferma la squadra di Padova: c’è capitan Palombo, ci sono i nuovi arrivati Juan Antonio e Berardi e in attacco sono confermati Pozzi e Bertani. Nel primo tempo meglio la squadra di Madonna, molto dinamica e propositiva, mentre la Samp soffre dinamismo degli avversari e combina poco. Juan Antonio non incide la davanti ed è il Livorno ad avere le occasioni più ghiotte con Piccolo, Schiattarella, Lambrughi e Dionisi, che chiamano più volte all'intervento Romero. La Samp confeziona la prima vera palla gol al 40’ con Pozzi, che si ritrova solo davanti a Bardi dopo un errore di Knezevic, ma l’attaccante toscano sbaglia tirando addosso al portiere.

Nella ripresa la Samp entra in campo con un altro piglio, scossa da Iachini negli spogliatoi, e al primo affondo trova il gol del vantaggio, con un bel tiro diagonale di Pozzi su assist di Obiang. Gli uomini di Madonna accusano il colpo  e la Samp avrebbe anche l’occasione per raddoppiare, ma è la traversa a dire non ad un sinistro potente di Pozzi. A dieci minuti dal termine arriva la doccia fredda per i tifosi doriani: il Livorno trova il pari, alla fine meritato per il gioco espresso, grazie a un bel calcio di punizione di Paulinho, che si insacca alle spalle dell'incolpevole Romero. La partita vive ancora momenti concitati quando Bertani sfiora il gol del 2-1, ma un'altra volta è il palo a negare la gioia casalinga.

La Samp trova quindi  il dodicesimo pareggio in campionato e fallisce l'occasione di agganciare il treno playoff: dopo la buona prestazione di Padova, ancora un passo indietro per la squadra di Iachini, che esce tra i fischi di un Ferraris sponda Samp sempre più ammutolito. Ma i fischi più sonanti sono tutti rivolti al Riccardo Garrone, ormai imputato numero uno della tifoseria.

TABELLINO

SAMPDORIA (4-3-1-2): Romero; Berardi, Gastaldello, Rossini, Castellini; Palombo, Obiang, Krsticic (24' st Laczko); Juan Antonio (40' st Foggia); Pozzi, Bertani (42' st Piovaccari). (Da Costa, Costa, Soriano, Rispoli). All.: Iachini.
LIVORNO (4-4-2): Bardi; Salviato, Knezevic, Bernardini, Lambrughi; Piccolo (27' st Bernacci), Filkor, Luci, Schiattarella (40' st Belingheri); Paulinho, Dionisi (42' st Siligardi). (Mazzoni, Miglionico, Bigazzi, Barone). All.: Madonna.
Arbitro: Nasca di Bari.
Reti: st 10' Pozzi (S), 36' Paulinho (L).
Ammoniti: Schiattarella (L), Berardi (S).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento