menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sampdoria-Roma 2-1: assalto respinto, è urlo blucerchiato

Una magia su punizione del solito Eder, un Viviano in versione saracinesca e una fortunata autorete di Manolas regalano la vittoria alla squadra di Zenga. Tanta la sofferenza ma alla fine arrivano i tre punti

Una Samp che sa lottare. Una Samp che sa soffrire. E' questa la morale di questa splendido ritorno alla vittoria della truppa di Walter Zenga. Se poi la vittima è una delle più accreditate per la corsa allo scudetto il sapore è doppio. Una magica punizione di Eder, un Viviano in giornata super e perchè no un pizzico di fortuna nell'autorete di Manolas hanno regalato al pubblico blucerchiato una vittoria che forse in pochi si aspettavano alla vigilia.

TUTTE LE AZIONI MINUTO PER MINUTO

Al Ferraris c’è il pubblico delle grandi occasioni. Zenga lancia come annunciato dal primo minuto l’argentino Correa dietro la coppia Eder-Muriel. Soriano torna a fare il centrocampista. Due novità invece in difesa: fuori Moisander e Regini, dentro il recuperato Zukanovic e Mesbah. Dall'altra parte Garcia scala De Rossi sulla linea dei difensori e si affida al tridente Salah-Dzeko-Iago Falque.

Primo tempo con la Samp che parte con ritmo e intensità. La Roma non riesce a fare la partita e si affida alle ripartenze di Salah e Iago Falque. Ma non dura molto. La squadra di Garcia prende le misure ai blucerchiati e inizia a presentarsi con puntualità nella metà campo della Sampdoria. Prima Nainggolan scarica una botta ravvicinata che non trova per miracolo il bersaglio. Poi sono due grandi parate di Viviano, prima su Pjanic e poi su Dzeko, a tenere in equilibrio la gara.

Inizio di ripresa col botto per la Samp. E’ sempre il solito Eder a togliere le castagne dal fuoco a Zenga con una rasoiata su punizione imprendibile per De Sanctis. E’ il vantaggio blucerchiato. Ma come nella prima frazione la Roma reagisce subito alle difficoltà e si butta alla ricerca disperata del pareggio. Viviano fa il superman dicendo prima di no a Pjanic con uno splendito intervento su calcio di punizione del bosniaco e poi a Dzeko. Ma quando si presenta in area Salah anche il numero uno blucerchiati non può far nulla. E’ il pari giallorosso. La partita sembra prendere un brutta piega perché la Roma si butta anima e corpo in avanti. Ma si scopre. E’ l’85’. Azione in contropiede. Eder arriva sul fondo e mette in mezzo una palla che supera De Sanctis finendo sui piedi di Manolas che svirgola incredibilmente dentro la propria porta. E’ il 2-1 che fa esplodere il Ferraris. Minuti finali di sofferenza ma al triplice fischio può esplodere la gioia del popolo blucerchiato. Si torna alla vittoria.

.IL PAGELLONE

IL TABELLINO

Sampdoria-Roma 2-1

Reti: 50’Eder, 69’Salah, 85' autorete Manolas

Sampdoria (4-3-1-2): Viviano 7,5; Pedro Pereira 6,5, Silvestre 6 (29' Moisander 5,5), Zukanovic 6,5, Mesbah 5,5; Soriano 6, Fernando 6,5, Barreto 6; Correa 6 (60' Ivan 6); Eder 7, Muriel 6 (78' Cassano sv.). All.Zenga. (A disp. Puggioni, Brignoli, Regini, Rocca, Christodoulopoulos, Carbonero, Palombo, Krsticic, Bonazzoli, Rodriguez.).

Roma (4-3-3): De Sanctis 6; Florenzi 6, Manolas 5,5, De Rossi 6, Digne 5,5; Pjanic 6,5, Keita 6, Nainggolan 5,5 (87' Iturbe sv.); Iago 5,5 (60' Gervinho 5,5), Dzeko 6, Salah 6,5 (87' Ucan sv). All.Garcia. (A disp. Lobont, Maicon, Emerson, Castan, Gyomber, Torosidis, Vainqueur, Ponce, Alin Pop.).

Arbitro: Banti

Note: Ammoniti Eder, De Rossi, Fernando, Correa, Barreto, Mesbah, Zukanovic

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento