menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Padova Sampdoria 1-2 | Finalmente una prestazione positiva

Iachini trova la prima vittoria sulla panchina blucerchiata grazie ai gol di Pozzi e Bertani. La Samp è sembrata in palla e vogliosa di portare a casa un risultato importante, molto bene Obiang e Bertani

La Samp espugna Padova grazie ai gol di Pozzi e Bertani. Una vittoria inaspettata visto il momento grigio, ma i blucerchiati sono parsi più convinti e i giovani schierati in campo si sono dimostrati all'altezza. Iachini così, dopo 4 pareggi e 2 sconfitte, ottiene la prima vittoria sulla panchina doriana. Con questo successo la Samp raggiunge così quota 29, il Padova rimane a 38 punti.

CRONACA DEL MATCH  Nel primo tempo la Samp parte meglio rispetto alle partite precedente, complice anche il modulo scelto da Iachini, che schiera un 4-3-1-2 con Juan Antonio nella zona intermedia tra le due linee padovane e Bertani seconda punta a sostegno di Pozzi. Non c’è Palombo, ma Obiang e Krsticic. I blucerchiati confezionano qualche azione convincente e sono padroni del campo, infatti trovano il gol del vantaggio al grazie a Pozzi imbeccato da un'ottima azione di Bertani sulla sinistra. Dopo il gol la Samp gestisce bene il pallone e amministra senza troppi problemi il risultato, anche perché il Padova è poco ficcante, commette moltissimi errori in impostazione e la difesa non sembra  vivere la sua migliore giornata. Da segnalare l’infortunio occorso a Padalino al minuto 25, al suo posto Palombo. I veneti si svegliano solo negli ultimi 10 minuti della prima frazione, al 37’ con una bella incursione sulla sinistra di Cutolo, che mette in mezzo e Lazarevic non arriva per un soffio, e con un colpo di testa ravvicinato di Ruopolo, sul quale Romero ha un grandissimo riflesso.

Nel secondo tempo il Padova sostituisce uno spento Ruopolo con Hellenius; i veneti partono decisi, ma i difensori blucerchiati sono bravi ad  accorciare e anticipare gli avversari  in più occasioni. Infatti è ancora la Samp a segnare, grazie a un gran gol di destro di Bertani imbeccato da un rilancio tempestivo del sempre ottimo Romero. La partita si fa interessante con capovolgimenti continui, il Padova cerca disperatamente di accordiare il risultato e ci riesce, grazie a un gran tiro di Bovo. La squadra di Dal Canto sfiora il pari con un colpo di testa di Cuffa prima di rimanere in 10 a causa dell'esplusione (forse un pò severa) di Bovo. Nel finale la Samp fallisce grandissime occasioni, prima con Bertani poi con Piovaccari e il Padova tenta l'assedio finale, ma il match si chiude 1-2.

CHIAVE DEL MATCH L'esplulsione di Bovo azzoppa il Padova nella corsa finale e congela il risultato, ma la Samp oggi sembrava un'altra squadra rispetto a quella vista negli utlimi 2 mesi

TABELLINO

PADOVA (4-3-3): Pelizzoli; Donati, Schiavi, Legati, Renzetti, Bovo, Italiano (dal 17′st Marcolini), Cuffa (dal 34′st Jidayi); Cutolo, Ruopolo (dal 1′st Hallenius), Lazarevic. All Dal Canto

SAMPDORIA (4-3-3): Romero; Berardi, Gastaldello, Rossini, Castellini; Padalino (dal 25′pt Palombo), Kristicic, Obiang; Juan Antonio, Bertani (dal 42′st Rispoli), Pozzi (dal 35′st Piovaccari) All Iachini

Marcatori: 18′pt, Pozzi (S); 11′st Bertani (S); 16′st, Bovo (P)

Ammoniti: 10′ pt Gastaldello (S); 9′st, Pozzi (S); al 20′st Obiang (S); al 36′st Berardi (S)

Espulsi: 29′st Bovo (P)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo, parla l'esperto: «Ecco come mai stavolta il fenomeno è così intenso»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento