menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sampdoria, il punto in vista della partita di Verona

Dopo la sconfitta contro il Torino molti problemi sono venuti a galla, ecco l'analisi della situazione in casa Samp prima della sfida contro il Verona

Dopo la prima sconfitta in campionato torna l’allarme rosso in casa Samp. Un secondo tempo che fa riflettere in vista dei prossimi impegni, la condizione atletica messa in mostra infatti appare in gran parte degli effettivi insufficiente a tenere per tutto il corso della partita.
Un calo fisico evidente, più nelle gambe che nella testa, dopo un primo tempo giocato ad un ritmo insostenibile per larghi tratti da parte dei giocatori granata. Un problema che fino ad ora non si era mai presentato, vuoi per i demeriti altrui in svariate partite, vuoi per episodi molto spesso favorevoli che hanno mascherato la lacuna.
La rosa sembra ampia abbastanza da poter sopperire alla mancanza, alternando le forze fresche specie nel periodo che la Samp andrà ad affrontare in questo mese di partite ravvicinate, ma occorre fare attenzione perché se è vero che alternare significa preservare le energie, un dato di fatto è anche che cambiare non sempre è sinonimo di risultati, anzi.
In questo senso le sostituzioni apparse ai più inspiegabili, soprattutto l’ingresso di Koman, apparso un pesce fuor d’acqua, possono avere una logica oggettiva. In questa squadra c’è bisogno di tutti, nessuno escluso, in un campionato-maratona come questo sarebbe un delitto non prendere coscienza di questo, e far rifiatare di tanto in tanto i giocatori più rappresentativi a volte può essere importante quanto una vittoria.
Sarà interessante capire se in funzione della trasferta di Verona le scelte fatte da mister Atzori avranno un’influenza positiva, magari con un Gastaldello e un Pozzi in più nel motore.
Il Torino ha dimostrato di avere una maggiore esperienza a gioco lungo nella partita di Marassi, ma la storia è ancora tutta da scrivere e tutto può ancora cambiare. Come si dice, un passo indietro sperando di farne due avanti.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento