rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Sampdoria

Il grande cuore di Keita Balde: regala una moschea al villaggio dei genitori in Senegal

L'attaccante della Samp in passato aveva già finanziato la costruzione di una scuola e aiutato anche 200 braccianti senegalesi rimasti senza casa in Spagna durante la prima ondata della pandemia

Non è la prima volta che l'attaccante della Sampdoria Keita Balde si distingue per un'iniziativa solidale. Tra maggio e giugno del 2020, in piena emergenza per la pandemia covid aiutò circa 200 braccianti senegalesi rimasti senza casa a Lleida, località a circa un'ora da Barcellona in Catalogna inviando vestiti, cibo e denaro per garantirgli un tetto sotto il quale dormire. Una storia diventata anche un docufilm, trasmesso in Spagna nel 2021. 

Questa volta il calciatore senegalese ha fatto costruire una moschea nel villaggio dei suoi genitori a Pilapithian (nel dipartimento della Vélingara).

Keita Balde in passato aveva già finanziato la costruzione di una scuola nel villaggio dei suoi antenati, questa volta ha messo a disposizione un luogo per la preghiera, con una spesa di circa 50mila euro. La moschea sarà inaugurata l'11 giugno.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il grande cuore di Keita Balde: regala una moschea al villaggio dei genitori in Senegal

GenovaToday è in caricamento