menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Samp: quarta sconfitta consecutiva, ma Ferrara è tranquillo

Dopo il deludente match contro il Cagliari, il mister non si sente a rischio nonostante alcune contestazioni dei tifosi. In vista dell'Inter, Sensibile spera nel recupero degli infortunati

Dopo la brutta sconfitta contro il Cagliari, la Sampdoria riprende gli allenamenti in vista dell'insidioso match di mercoledì sera contro l'Inter. Inutile negare la crisi della squadra di Ferrara, reduce da quattro sconfitte consecutive e priva di un'organizzazione di gioco ben definita.

Il mister deve ripartire dall'atteggiamento comunque positivo dei suoi, che sotto di 0-1 non si sono persi d'animo e hanno cercato il pareggio, ma molti meccanismi devono essere sistemati al più presto anche perchè alcuni tifosi iniziano a spazientirsi: ieri infatti dopo il triplice fischio che ha sancito la sconfitta una piccola minoranza ha contestato il tecnico.

Secondo il ds Sensibile, molti dei problemi dei blucerchiati sono dovuti alle tante assenze: «Gli eccessi non mi piacciono. Non eravamo fenomeni dopo cinque partite come siamo perfettamente consapevoli oggi del momento complicato. Non ho mai avuto la cultura dell'alibi ma oggi il mister ha dovuto fare scelte obbligate: quando abbiamo avuto l'intero organico a disposizione, nonostante la giovane età anagrafica di chi scendeva in campo, abbiamo dimostrato di essere spigliati».

Più critico invece mister Ferrara: «Ero più preoccupato dopo le partite con Sampdoria Cagliari 0-1, tabellino cronaca e commentiChievo e Parma

Potrebbe interessarti: https://www.genovatoday.it/sport/sampdoria/sampdoria-cagliari-0-1-tabellino-cronaca-commenti.html
Leggi le altre notizie su: https://www.genovatoday.it/ o seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/Genova-Today/113510678752010
dove il gioco aveva lasciato molto a desiderare. Per quanto riguarda oggi, abbiamo tenuto il pallino per tutto il primo tempo. La svolta è stata dettata dal loro vantaggio, abbiamo avuto fretta di recuperare e ci siamo fatti prendere dall'ansia e dall'imprecisione. La partita andava gestita diversamente, dobbiamo migliorare in questo già a partire dal match contro l'Inter».

Il mister poi ci tiene a ricordare alcuni aspetti e caratteristiche della rosa, forse dimenticati dopo l'inizio di stagione molto positivo: «In termini di risultati c'è stata un'involuzione  ma l'obiettivo era e rimane quello della salvezza. Forse si era sbagliato chi pensava che una squadra così giovane e inesperta non avrebbe trovato difficoltà in questo campionato. Mi piace sempre ricordare che l'età media della Sampdoria è molto bassa e che diversi undicesimi di questa formazione l'anno scorso giocavano in Serie B. Non dimentichiamoci mai da dove veniamo».

 

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento