rotate-mobile
Sampdoria

Sampdoria-Inter 0-4: Icardi vendetta senza scrupoli, tracollo blucerchiato

Partita incredibile al Ferraris. Primo tempo da far west, con il "non saluto" tra Icardi e Maxi Lopez, il vantaggio di Icardi e il rigore fallito da Maxi. Rosso ad Eder, miracoli di Handanovic, poi nella ripresa il tracollo blucerchiato

Più che una partita sembrava un romanzo. Si chiude nel peggiore dei modi l'attesissima sfida tra Sampdoria e Inter e la sfida nella sfida tra Maxi e Icardi è stravinta dall'ex blucerchiato. Succede di tutto, gol di Icardi con tanto di esultanza polemica (che conferma ancora una volta l'arroganza e il poco stile di un giocatore irrispettoso verso la squadra che lo ha lanciato), rigore fallito da Maxi Lopez, rosso ad Eder con tanto di rissone al 20esimo minuto. Poi miracoli di Handanovic. Nella ripresa il tracollo, Samuel, Icardi e Palacio affondano la Samp. Mihajlovic guarda tutto dagli spalti, ma di certo non avrà buone parole per i suoi giocatori.

IL PAGELLONE

Tensione alle stelle sin da subito. La Sud accoglie Icardi con cori e insulti di ogni tipo, Maxi Lopez ovviamente non gli stringe la mano. Ma l'argentino si vendica presto, segnando il gol del vantaggio su assist di Palacio, splendido anticipo sul primo palo e Da Costa è battuto. Icardi fa di tutto per farsi odiare, esultanza polemica con la Sud e giusto giallo per lui. Costa non la prende bene dalla panchina e non ha belle parole per l'ex compagno, giallo anche per lui.

TUTTE LE AZIONI MINUTO PER MINUTO

La sfida si accende e Maxi avrebbe il pallone del riscatto: calcio di rigore per la Samp (ingenuo Ranocchia che stende Gastaldello al limite). Sul dischetto va proprio l'ex Catania: tiro non troppo angolato, Handanovic intuisce e para. Da qui la sfida diventa incontrollabile, rissa da far west al 20', Eder su tutte le furie prova a colpire un avversario con una testata. Rosso per il brasiliano. Ma in 10 contro 11 la Samp continua a premere e Handanovic compie il miracolo sulla punizione di Sansone. Poi Rolando salva sulla spaccata di Mustafi, ad un centimetro dal gol del pareggio. Handanovic mostruoso anche prima dell'intervallo su Soriano. La Samp chiude il tempo sotto, ma non merita lo svantaggio.

Nella ripresa il copione non cambia, la Samp preme, entra Krsticic per Obiang, ma al 60' dopo un miracolo di Da Costa su Palacio arriva la doccia fredda: calcio d'angolo, Samuel svetta su De Silvestri e fa 2-0. Samp in bambola, Samp che tracolla. Palacio scatta sul filo del fuorigioco, serve Icardi che a porta vuota fa 3-0. Stavolta esultanza dai tifosi dell'Inter. La Samp non c'è più e Palacio infierisce per il 4-0 finale. Pubblico ammutolito, pubblico che torna a cantare per esaltare l'entrata in campo di Lombardo, figlio di Attilio, che fa il suo esordio in serie A. Al triplice fischio Icardi "scortato" da quattro compagni torna negli spogliatoi. Oggi, ha vinto lui.

Il tabellino

Sampdoria-Inter 0-4

Reti: 13' e 62' Icardi, 60' Samuel, 79' Palacio

Sampdoria (4-3-3): Da Costa 6; De Silvestri 4.5, Mustafi 6, Gastaldello 5, Regini 5; Soriano 5.5, Palombo 5 (84' Lombardo sv), Obiang 5 (58' Krsticic 5); Sansone 6 (67' Okaka 5), Maxi López 4.5, Eder 4. All. Sakic. (A disp. Fiorillo, Costa, Salamon, Renan, Rodriguez, Wszolek, Bjarnason, Fornasier, Sestu).

Inter (3-5-2): Handanovic 8.5; Ranocchia 5, Samuel 7, Rolando 6.5; D'Ambrosio 6.5, Hernanes 6 (75' Taider 6), Cambiasso 6, Kovacic 6.5 (80' Milito sv), Nagatomo 6; Icardi 7 (68' Alvarez 6.5), Palacio 7. All. Mazzarri. (A disp. Castellazzi, Carrizo, Zanetti, Andreolli, Guarín, Campagnaro, Kuzmanovic, Botta).

Arbitro: Valeri.

Note: espulso Eder al 20' per doppia ammonizione; ammoniti Icardi, Costa (dalla panchina), Soriano, Ranocchia, Samuel, Gastaldello, Regini, Krsticic, . Al 18' Handanovic para un calcio di rigore a Maxi Lopez.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sampdoria-Inter 0-4: Icardi vendetta senza scrupoli, tracollo blucerchiato

GenovaToday è in caricamento