menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Samp, Sensibile: "Basta con le parole, ora servono i fatti"

Il ds doriano a 360 gradi ha parlato della "rivoluzione di gennaio", delle possibili cessioni illustri e della situazione difficile vissuta in questo periodo dalla squadra e dalla società blucerchiata

Il ds della Sampdoria Sensibile ha parlato oggi con i giornalisti, facendo un punto sulla situazione interna alla società e alla squadra, sul mercato e sulla “rivoluzione di gennaio”.

"Al di là della mia reazione emotiva nel post partita contro la Juve Stabia,credo che molto razionalmente sia arrivato il momento per ciascuno di noi, e io mi metto sempre davanti a tutti, di parlare poco e di agire molto - ha dichiarato il ds ex Novara. Ciascuno di noi per il proprio ruolo deve dimostrare di meritare la Sampdoria. Ieri sera ho richiamato all'ordine tutti quanti anche i giocatori, credo di averlo fatto legittimamente e credo di averne il diritto e il dovere”.

Sensibile ha parlato anche del mercato: “Obiang "finirà la stagione con noi, non c’è nessuna richiesta da parte della Roma". Palombo è il nostro capitano, speriamo che contribuisca a fare una buona partita contro il Pescara. Non parlo di lui in chiave mercato...".

Sul fronte acquisti, il ds ha messo le cose in chiaro: “Siamo in ventinove, finché non ne avremo ventidue o ventitré non ci muoveremo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento