VIDEO | Cagliari-Sampdoria 2-0: goal di Joao Pedro e Nandez

Prosegue la sfortunata tradizione dei blucerchiati in Sardegna. Primo tempo equilibrato, poi la svolta con l'espulsione di Augello. Nella ripresa un rigore di Joao Pedro e Nandez chiudono i conti

 

Si allunga la striscia di gare senza vittorie a Cagliari: un campo davvero sfortunato per la Samp, che qui non vince dal 2007. L'episodio che decide la gara arriva sul finire di primo tempo, quando Augello viene espulso: da quel momento in poi, una Samp mai pericolosa ma fino a quel momento ordinata subisce la maggior incisività dei sardi e va ko. Rivincita per Di Francesco, ex di turno che non bene ha fatto sulla panchina della Samp nella scorsa stagione.

La cronaca del match

Si comincia col brivido, e la Samp rischia già al 6' minuto: lungo traversone di Ounas dalla destra, Bereszynski è in ritardo e Joao Pedro inzucca colpendo l'incrocio dei pali. Poche altre azioni da segnalare nella prima frazione, con le due squadre che si fronteggiano con intensità ma finiscono per annullarsi a vicenda. Il pallone è gestito con sicurezza ma in maniera a volte accademica, e manca sempre la rifinitura a servire gli attaccanti. Al 13' bella azione di Zappa, cross al centro ma Audero anticipa Simeone. Al 18' si fa vedere Ramirez, ma il suo tiro è sporco. Ci prova poi Candreva con un bel destro murato, quindi ancora l'esterno della Samp prova a mettere in mezzo per Jankto, ma senza fortuna. L'episodio chiave del match al 37': Augello sbaglia la misura di un retropassaggio verso Audero ed è costretto a buttare giù Nandez che si stava involando verso la porta. Ayroldi dapprima estrae il giallo, in seguito viene richiamato dal VAR e decide per il cartellino rosso. Poco dopo Ranieri inserisce Damsgaard per Ramirez, infortunato.

La ripresa comincia con i sardi che provano subito ad approfittare della superiorità numerica, e bastano due minuti per riuscirci: Joao Pedro in area di rigore prova a scavalcare Tonelli che lo atterra, e Ayroldi concede la massima punizione. Non sbaglia Joao Pedro, che porta avanti i suoi. Audero intuisce ma non ci arriva, rimane qualche dubbio sulla decisione del direttore di gara, come sottolineato anche da Ranieri in conferenza stampa. Soffre la Samp, che prova ad attaccare ma inevitabilmente concede il contropiede ai rossoblù. Al 60' Sottil va in campo aperto e serve Joao Pedro, che prova ad accentrarsi ma spreca tutto. Ancora Cagliari con Sottil, ma il suo rasoterra viene deviato con il piede da Audero. Si tratta del preludio al raddoppio dei sardi. Al 69' Simeone serve l'incontenibile Nandez, che si accentra superando Candreva e batte l'estremo difensore blucerchiato con un tocco morbido. Tre cambi per Ranieri al 77': La Gumina, Leris e Adrien Silva rilevano Quagliarella, Jankto ed Ekdal. La Samp però non riesce proprio a ingranare, e un minuto dopo Sottil va ancora in gol, ma il VAR annulla per una posizione di fuorigioco di Ounas. Da qui alla fine accade poco altro, a parte una conclusione di Verre (subentrato a Candreva) neutralizzata da Cragno. Il Cagliari controlla agevolmente e Di Francesco assapora la rivincita.

TABELLINO E VOTI

CAGLIARI-SAMPDORIA 2-0

Reti: 48' rig. Joao Pedro, 69' Nandez.

Cagliari (4-2-3-1): Cragno 6; Zappa 6.5 (91' Pisacane sv), Walukiewicz 6, Godin 6, Lykogiannis 6; Marin 6 (46' Sottil 6.5), Nandez 7 (91' Caligara sv); Ounas 6.5 (91' Tramoni sv), Joao Pedro 7, Rog 6.5; Simeone 6.5 (87' Pavoletti sv). All.: Di Francesco. 

Sampdoria (4-4-2): Audero 6; Bereszynski 5.5, Tonelli 5, Yoshida 5.5, Augello 5; Candreva 6 (81' Verre sv), Thorsby 5.5, Ekdal 6 (77' Adrien Silva sv), Jankto 6 (77' Leris sv); Ramirez 5.5 (43' Damsgaard 6), Quagliarella 5.5 (77' La Gumina sv). All.: Ranieri. 

Arbitro: Ayroldi di Molfetta.

Note: espulso Augello al 38', ammoniti Tonelli, Adrien Silva.

Potrebbe Interessarti

Torna su
GenovaToday è in caricamento