menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sampdoria-Cagliari: il gol è di De Silvestri, ma non per il fantacalcio

Continua la diatriba sull'assegnazione del secondo gol blucerchiato. La Lega Serie A dà la marcatura a De Silvestri, ma il mondo del fantacalcio non sembra pensarla uguale

La Sampdoria a Cagliari ha pareggiato 2-2, e fin qui non ci piove. I dubbi però rimangono sull'assegnazione del secondo gol blucerchiato, e le immagini, viste e riviste (il video) non aiutano.

La Lega Serie A ha diramato una nota in cui attribuisce la marcatura a Daniele De Silvestri, spiegando anche il perché. Una notizia che interesserà sicuramente le migliaia di persone che giocano al Fantacalcio, ma che, paradossalmente, non vale proprio per il gioco virtuale più famoso d'Italia. Il mondo fantacalcistico, Gazzetta dello Sport in primis, assegna la rete invece a Gabbiadini.

Ecco la spegazione della Lega, apparsa sul sito della Sampdoria.

«De Silvestri calcia in porta di sinistro, la palla impatta sul corpo di Gabbiadini e termina in rete nonostante il tentativo di parata di Agazzi. Per questa tipologia di azione si applica il Criterio 2A delle Linee Guida per l'Assegnazione dei gol dubbi, ossia "tiro indirizzato nello specchio della porta e deviato involontariamente in rete da un proprio compagno". Non si applica il 2B in quanto il tocco di Gabbiadini non è volontario, pur se la deviazione risulta decisiva nello spiazzare il portiere del Cagliari. Gabbiadini non è "attivo" perchè non si rileva un suo movimento a colpire il pallone, bensì è il pallone che "colpisce" l'attaccante blucerchiato, il fatto che la deviazione sia netta o impercettibile non è un fattore che viene preso in considerazione per decidere l'autore di una rete.

Una volta determinato che l'intervento di Gabbiadini è involontario resta da decidere se il tiro era indirizzato o meno nello specchio, ossia se si applica il primo periodo (gol di De Silvestri) o il secondo (gol di Gabbiadini) del criterio 2A. In questo caso la traiettoria della conclusione è molto angolata, per cui, dalle immagini retro porta, si intuisce che il tiro sarebbe finito nei pressi del palo, poco dentro o poco fuori: entra quindi in gioco il virgolettato finale delle Linee Guida, ossia "in caso di incertezza sulla destinazione finale di un tiro all'interno dello specchio della porta, si attribuirà la marcatura all'autore dello stesso".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento