La Befana blucerchiata al Gaslini è... un robot: l'abbraccio virtuale di Keita Balde e Quagliarella

La Sampdoria anche nel 2021 ha deciso di mantenere uno degli appuntamenti fissi della prima settimana dell'anno, affidandosi alle nuove tecnologie per portare l'abbraccio virtuale di Keita Balde e Quagliarella ai bambini ricoverati

 

La Befana blucerchiata ai tempi del Covid all'ospedale Gaslini. La Sampdoria anche nel 2021 ha deciso di mantenere uno degli appuntamenti fissi della prima settimana dell'anno, affidandosi alle nuove tecnologie per portare l'abbraccio virtuale di Keita Balde e Quagliarella ai bambini ricoverati nel nosocomio genovese. 

Protagonista dell'incursione il robot sopprannominato "Baciccia" che, telecomandato in remoto dalla Sala Trofei della sede di Corte Lambruschini con un tablet al posto della testa, armato di videocamera, microfono, altoparlanti e maglietta rigorosamente blucerchiata (la numero 27 di Quagliarella), ha attraversato le stanze del reparto di Ortopedia dell’Istituto per regalare un momento di serenità ai piccoli degenti e alle loro famiglie, omaggiati di decine di calze e gadget ufficiali.

I due attaccanti della Sampdoria hanno dispensato sorrisi, baci e abbracci virtuali guidando a distanza il robot nel suo primo viaggio di telepresenza. Verrà nuovamente utilizzato anche in futuro per ridurre idealmente le distanze in questa difficile fase della pandemia tra i tifosi e i protagonisti in maglia blucerchiata. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
GenovaToday è in caricamento