menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un genovese nel campionato mondiale di motociclismo

Riccardo Rossi sarà il primo pilota genovese a gareggiare nel mondiale Moto3. Ad accompagnarlo nella nuova avventura il team Gresini

Nel 2019 ci sarà un motivo in più per seguire il mondiale di motociclismo. Il giovane pilota genovese Riccardo Rossi ha firmato un contratto biennale con il team Gresini per disputare il campionato Moto3. Classe 2002 e un cognome che fa rima con velocità, Riccardo ha già un curriculum di tutto rispetto.

Dopo una stagione che lo ha visto impegnato sia nel Campionato Italiano Velocità con il team Gresini Junior, che nel Mondiale Junior Fim Cev Moto3, il giovane pilota entra a far parte di una delle squadre più prestigiose del mondiale Moto3, che ha dimostrato grandi capacità soprattutto nella gestione dei giovani talenti.

«Sono molto felice di entrare a far parte del team Gresini nel mondiale Moto3 - ha dichiarato Riccardo - e di avere questa grande possibilità. Il team Gresini è la squadra ideale per crescere e per affrontare nel miglior modo possibile un campionato difficile come quello della Moto3. La loro esperienza e le loro capacità tecniche mi aiuteranno a raggiungere i miei obiettivi che sono quelli di fare esperienza, di fare più punti possibile e di vincere la speciale classifica del “rookie of the year».

«Per preparaci al meglio alla prossima stagione - ha proseguito Rossi - faremo dei test già a novembre sul circuito di Jerez, in modo da prendere confidenza con la moto e con la mia nuova squadra. Non vedo l'ora di iniziare a lavorare con i tecnici del team Gresini e di provare la loro Honda. Il mio ringraziamento va alla mia famiglia, ai miei sponsor e soprattutto alla squadra di Fausto Gresini che ha dimostrato di credere in me, offrendomi questa grande opportunità».

Per il prossimo anno Riccardo, che sarà il primo pilota genovese a gareggiare nel mondiale Moto3, ha deciso di lasciare il numero 71 che lo ha identificato in questa stagione, a favore del numero 54. Oltre a essere un omaggio a Mattia Pasini, uno dei sui primi maestri, è anche il numero con il quale ha corso per la prima volta con il team Gresini nel 2016, quando disputò una gara del Cev come wild card.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento