menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morte di Kobe Bryant: anche a Genova la partita collettiva per ricordare "Black Mamba"

Al momento più di 60 città italiane organizzano partite il 2 febbraio alle ore 15, per giocare tutti contemporaneamente e rendere omaggio alla leggenda del basket

Anche Genova si unisce all'elenco di città che, domenica 2 febbraio, organizzeranno partite di basket per ricordare Kobe Bryant, la "leggenda" della pallacanestro morta il 26 gennaio, insieme alla figlia 13enne, in seguito a un incidente in elicottero.

Un tragico evento che ha sconvolto gli appassionati di basket, e da cui è nata spontaneamente su Facebook la manifestazione "#onelastshot".

L'appuntamento, per gli appassionati genovesi, è alle 15 nel campo del Cus di via Monte Zovetto 21a. Contemporaneamente, alla stessa ora, tante partite in moltissime altre città italiane: da Firenze a Milano, da Roma a Bologna, da Bari a Catania, si contano al momento più di 60 adesioni. Saranno partite in cui non importa essere bravi o esperti: il mesaggio più importante è l'"addio" a una stella del basket amata da milioni di fan in tutta Italia.

L'evento è mirato a onorare il cestista «nello stesso modo in cui lui è entrato nelle nostre vite. Giocando e divertendoci, possibilmente con una canotta del Black Mamba adosso».

Le immagini che verranno postate utilizzeranno l'hashtag #onelastshot per montare poi infine un video globale dell'iniziativa, come omaggio dei tifos italiani a Kobe Bryant e a sua figlia GiGi che ha perso la vita insieme a lui.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento