rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Sport

Immensa Martina Carraro, nuovo record italiano e pass per le olimpiadi

«Non volevo farmi sfuggire questa opportunità. Ci sono riuscita», ha dichiarato la 27enne genovese dopo il successo agli Assoluti di Riccione

Martina Carraro si prende il record italiano e il pass olimpico nei 100 rana agli Assoluti allo stadio del Nuoto di Riccione. I 100 rana regalano una finale mai nuotata in Italia con tre atlete sotto il record assoluto e il limite olimpico (1'06''9).

Il colpo da novanta lo piazza Martina Carraro, che si prende, con una prestazione stratosferica, il titolo. La 27enne di Genova - tesserata per Fiamme Azzurre ed NC Azzurra 91, allenata da Cesare Casella, bronzo iridato a Gwangju - riscrive la storia, rompendo il muro dell'1'06, e nuota in 1'05''86 (31''07), cancellando l'1'06''02 siglato agli assoluti invernali di dicembre da Benedetta Pilato (CC Aniene), seconda in 1'06''00, che vale comunque il primato italiano cadette e juniores, in ex aequo con una commovente Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle/Team Insubrika), fermata fino a pochi giorni fa dal covid-19, che abbassa ulteriormente il primato personale, cancellando l'1'06''37 siglato in batteria che aveva limato l'1'06''39 registrato in Corea due anni fa.

«È stata una giornata difficilissima, ero molto tesa. Mi giocavo le olimpiadi e non volevo rinunciarci per nulla al mondo. Sono veramente felice - spiega la ranista ligure, legata a Fabio Scozzoli, che piazza la seconda prestazione mondiale dell'anno -. Un tempo così è notevole; sono molto orgogliosa del lavoro che stiamo svolgendo. Stamattina sono rimasta stupita dal crono nuotato da Arianna Castiglioni, ma non mi sono distratta e sono rimasta concentrata sul progetto e sulle mie potenzialità. Non volevo farmi sfuggire questa opportunità. Ci sono riuscita».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Immensa Martina Carraro, nuovo record italiano e pass per le olimpiadi

GenovaToday è in caricamento