menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Italia-Albania 1-0: la decide proprio lui, Stefano Okaka

Un gol di Stefano Okaka ad otto minuti dal termine regala la vittoria all'Italia nell'amichevole contro l'Albania disputata al Ferraris. In campo ben 7 giocatori di Genoa e Sampdoria, solo Sturaro non è subentrato

Alla fine l'ha decisa proprio lui, Stefano Okaka, uno dei rossoblucerchiati più attesi nella sfida che al Ferraris vedeva opporsi per la prima volta Italia e Albania. Un tripudio rossonero sugli spalti, circa 10 mila i tifosi albanesi arrivati a Genova per incitare la propria nazionale.

Sfida molto equilibrata, l'Albania di Gianni De Biasi tiene testa all'Italia sperimentale di Antonio Conte. In campo dal primo minuto tre rossoblucerchiati, De Silvestri, Antonelli e Bertolacci (migliore in campo). Nel primo tempo ci prova proprio Bertolacci, ma è albanese l'occasione più ghiotta con la traversa colpita da Cikkaleshi.

Nella ripresa girandola di cambi, entrano Matri, Okaka, Perin e Gabbiadini (solo panchina quindi per Sturaro) e proprio l'ex Roma dopo essersi reso protagonista di una bella girata respinta da Berisha, trova il gol del vantaggio sugli sviluppi di un corner regalando la vittoria all'Italia e regalandosi una serata indimenticabile.

A fine gara è incontenibile la gioia di Okaka: «E' stato strano, pensavamo di vedere lo stadio azzurro invece c'erano tutti albanesi. E' stata comunque una bella cosa, e ho visto un'Italia che sta crescendo. Il mio gol? Il pallone sarebbe entrato anche senza l'autorete. La posizione in occasione del gol l'abbiamo provato questa mattina con Conte, quando ci siamo allenati sui calci piazzati e del resto la faccio anche nella Sampdoria. Mihajlovic? E' stato fondamentale per me, fin dal primo giorno abbiamo avuto un rapporto padre-figlio, riesce a farmi dare il massimo e lo ringrazierò per sempre perche' mi ha rilanciato nel grande calcio».

LE PAGELLE DEI ROSSOBLUCERCHIATI

PERIN SV: venti minuti giocati, zero rischi corsi. Forse Conte avrebbe potuto (dovuto) concedergli qualche minuto in più. Ma va benissimo così.

DE SILVESTRI 6: Si muove bene nella linea difensiva, qualche errore in fase di impostazione, ma è il solito trattore sulla fascia.

ANTONELLI 6: Si vede poco, ma corre davvero tantissimo. Partita di grande sacrificio.

GABBIADINI SV: dodici minuti per lui, difficile giudicare la prestazione

BERTOLACCI 6.5: il migliore in campo. Se Conte aspettava delle risposte dai singoli, il centrale rossoblù gliel'ha date, e molto positive. Si prende molte responsabilità con inserimenti e filtranti. Suo anche un tiro pericoloso.

MATRI 5.5: non entra mai realmente in partita. Ma non era facile.

OKAKA 7: entra, sfiora il gol e poi lo sigla con un bel colpo di testa (non chiamatela autorete). Meglio di così?

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Costume e società

Da dove deriva il nome del quartiere Marassi?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento