Pallavolo, la Carige strappa un punto a Isernia

Dopo aver ceduto due set agli avversari, gli uomini di Del Federico tornano sul 2-2. Grazie alla buona prestazione, i biancoblù conservano la settima posizione

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

La Carige Genova ritorna dalla lunga trasferta di Isernia con un punto prezioso, che le consente di confermare il settimo posto della serie A2 Sustenium. Indietro 2-0, i genovesi riescono ad impattare la partita, prima di cedere al quinto e decisivo set. Non bastano le buone prestazioni di Yordanov e Benito Ruiz, e l'ottimo inserimento di Nonne.

Del Federico e Agosto schierano il sestetto base con Nuti in regia, Yordanov opposto, Polidori e Pecorari centrali, Meszaros e Benito Ruiz schiacciatori, Rizzo libero. Giannini risponde con Saitta opposto a Cardona, Di Franco e Sesto sono i centrali, Fiore e Mengozzi gli schiacciatori, Spampinato è il libero.

La partenza dei biancoblù lascia ben sperare con Meszaros e Yordanov subito a segno, ma la Cicchetti risponde per le rime con Mengozzi e Di Franco ispirati e alla prima sospensione sono i locali avanti (8-7). La Carige soffre in ricezione e Isernia si fa sentire a muro (16-13). Fiore e Sesto colpiscono in attacco, imitati da Cardona, la Carige si disunisce, Yordanov è un po’ fuori dal gioco e la squadra di casa allunga (21-15). Il finale è tutto di marca molisana per il 25-17 finale.

All'inizio del secondo parziale la squadra genovese si scuote. Nuti scalda il braccio di Yordanov, poi combina con Pecorari e Benito Ruiz per l'(8-6) Carige. A metà set sono sempre i biancoblù guidati da Del Federico avanti (16-13) con Meszaros che punge in attacco assieme a Yordanov. La Cicchetti però non si dà per vinta e rientra nel finale di set (20-21). La Carige resta avanti sino al 23-21, poi subisce un break di (3-0) che fa volare Isernia sul (24-23). I genovesi annullano la palla set, poi con Benito Ruiz hanno l'opportunità di portarsi in parità sul (25-24). Isernia però è lucida, annulla la palla set e con un altro break di (3-0) chiude (27-25) per la gioia del pubblico di casa.

Per la Carige è una mazzata, ma i genovesi non si disuniscono. Del Federico manda in campo Ainsworth per uno spento Polidori, e verso la metà del set inserisce anche Nonne per Nuti. Il punteggio resta in equilibrio anche nel terzo parziale (8-7, 16-14) Carige. Yordanov, Benito Ruiz e Meszaros crescono e la Carige riesce a contenere la reazione di Isernia (21-18). Giannini inserisce Cayir per Cardona, ma la musica non cambia e i genovesi accorciano le distanze chiudendo 25-22.

Del Federico all'inizio del quarto conferma Nonne ed Ainsworth, Giannini dà fiducia a Cayir. Saitta gestisce molto bene il gioco per la Cicchetti, dall'altra parte Nonne cambia un po’ le carte in tavola e serve con costanza i suoi attaccanti (8-7, 16-14) Carige. Spampinato si infortuna in un recupero difensivo e al suo posto entra De Caria. Poi all'improvviso l'equilibrio si spezza con un turno di battuta di Meszaros che mete in apprensione la ricezione della squadra di casa. Un break di (8-0) che fa volare la Carige sul (22-16). Yordanov non si fa pregare nel finale e i biancoblù impattano il risultato chiudendo 25-18.

Nel tie break chi si aspetta una Carige pronta ad assalire la preda resta deluso perché è la Cicchetti ad uscire dai box con grande aggressività. Due servizi vincenti di Fiore portano i locali sul (4-1). Mengozzi e Sesto combinano bene con Saitta e anche Cayir si fa sentire. La Carige prova a restare a galla appoggiandosi ai suoi tre attaccanti principali Yordanov, Meszaros e Ruiz, ma Isernia non demorde (8-4). Del Federico fa rientrare Nuti per Nonne, la gara si accende, Isernia lotta su ogni palla per tenere a distanza i biancoblù e ci riesce sino alla fine. La Cicchetti chiude 15-9 un tie break a senso unico e compie un altro passo verso il traguardo salvezza, la Carige si consola con un punticino. Domenica altra lunga e insidiosa trasferta in quel di Sora contro la Globo.

Cicchetti Isernia     3
Carige Genova       2
(parziali 25-17, 27-25, 22-25, 18-25, 15-9)
Cicchetti Isernia: Saitta 8, Cardona 9, Fiore 19, Mengozzi 16, Sesto 10, Di Franco 6, Spampinato (L), De Caria (L), Cayir 8, Poikela 1, Simone. N.e. Torre, Della Corte. All. Giannini.
Carige Genova: Nuti 1, Yordanov 26, Meszaros 13, Ruiz 20, Polidori 1, Pecorari 9, Rizzo (L), Nonne 2, Donati, Manassero, Ainsworth 5. N.e. Tibaldo. All. Del Federico-Agosto.

Torna su
GenovaToday è in caricamento