menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giro dell'Appennino, 192 chilometri di adrenalina e arrivo in via XX Settembre

Genova si prepara ad accogliere i partecipanti al settantacinquesimo Giro dell'Appennino, corsa di ciclismo in programma il 24 giugno 2014. Arrivo in via XX Settembre

Si riparte. Per la 75esima volta. Martedì 24 giugno 2014. Per la sesta volta da Serravalle Scrivia, dopo le quattro volte dal Serravalle Designer Outlet, il raduno è fissato per il secondo anno consecutivo al Serravalle Retail Park. Per la quarta volta si arriva in pieno centro a Genova in via XX Settembre: come era accaduto nelle edizioni del 1999, 2011 e 2012.

Il Giro dell’Appennino, a ottant’anni dalla prima edizione (solo la guerra impedì la partenza), conferma il ruolo di evento sportivo internazionale più importante, per prestigio e continuità, per la città di Genova.

I numeri sono lì a ricordarlo: venti le squadre iscritte (quattro sono reduci dal Giro d’Italia), più di trenta le località – tra Comuni e Municipi – toccati dalla corsa che si sviluppa ancora una volta tra le province di Alessandria e Genova, quattro i Gran Premi della Montagna, 192 i chilometri di pura fatica.

«I partecipanti li sapremo ovviamente solo l’ultimo giorno – spiega il presidente del Pontedecimo Ciclismo, Ivano Carrozzino – ma è certo che di fronte alla crisi e all’annullamento di tante corse, noi continuiamo ad esistere e resistere per la gioia di chi ama il ciclismo».

L’ultima corsa in bianco e nero quest’anno fa un’ulteriore salto nel passato abbinando l’evento al settantesimo anniversario dell’eccidio della Benedicta (vedi scheda allegata con i legami tra la corsa, i corridori e la storia di quel tempo) nonché di altri episodi della lotta partigiana avvenuti in quel territorio che da sempre è percorso dal tracciato del Giro dell’Appennino.

Ma è una corsa che guarda anche al futuro visto che tra i patrocini c’è anche quello di Expò 2015. Se Genova è il porto dell’Expò, il Giro dell’Appennino è l’evento sportivo che può collegare (e promuovere) Genova e tante altre località con l’evento del prossimo anno.

Un tracciato che vede il primo Gran Premio della Montagna dopo 91 chilometri al Passo del Turchino, quindi il Passo della Bocchetta al Km. 137, poi il Passo della Castagnola quindici chilometri dopo (Km. 152), per finire con il Passo dei Giovi quando mancheranno solo 30 chilometri alla fine. Scarica la Cronotabella.

Il Pontedecimo Ciclismo è anche tra le società protagoniste della mostra sulle Società Sportive Centenarie che si tiene a Genova dal 6 all’8 giugno presso Palazzo Tursi, nell’ambito delle manifestazioni della Giornata Nazionale dello Sport, promossa dal Coni.

In questi tre giorni il pubblico può scoprire la storia di questa gloriosa società sportiva. Il 24 giugno, sulla Bocchetta ma non solo, quella storia andrà avanti ancora una volta.

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Costume e società

Da dove deriva il nome del quartiere Marassi?

Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Vaccino coronavirus, Toti: «Ritengo che da giugno si andrà senza più fasce di età»

  • Coronavirus

    Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

  • Coronavirus

    Scuole, la didattica in presenza sale all'80 per cento

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento