menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona-Genoa 3-0: disfatta al Bentegodi, la vendetta dell'ex Toni

Caduta fragorosa del Genoa a Verona. Nel primo tempo sblocca Donadel, ma con l'Hellas in dieci il Genoa avrebbe tutto un tempo per ribaltare. Invece è l'ex Toni a trovare due marcature nel finale che affondano il Grifone

Scivolone esterno del Genoa. L'ultimo treno per l'Europa si spegne anche per il Grifone che cade con un secco 3-0 al Bentegodi. Mattatore della gara l'ex Luca Toni, che con due gol nel finale chiude una partita che il Genoa aveva cercato di riaprire per tutto il secondo tempo. Primo tempo di marca Hellas col vantaggio di Donadel. Ma i veronesi restano in dieci per il rosso sventolato ad Albertazzi e il Genoa avrebbe tutto un tempo rimontare. Ma la ripresa rossoblù non è delle migliori, mischie a parte, Rafael non corre mai seri rischi, e Toni fa abbassare il sipario nel finale con due contropiedi.

TUTTE LE AZIONI MINUTO PER MINUTO

PREPARTITA Gasperini sorprende tutti, conferma il 4-3-3 e manda in campo Centurion dal primo minuto nel tridente. Con lui Gilardino e Sculli. A centrocampo Bertolacci, Sturaro e De Ceglie. In difesa Antonelli, De Maio, Marchese e Motta. Nel Verona c'è l'ex Toni.

IL PAGELLONE

LA PARTITA Verona più aggressivo e il Genoa fatica. Prime occasioni per Marquinho e Cacciatore, il Grifo risponde con Centurion e Gilardino. Alla mezz'ora il primo episodio: gol annullato a Cacciatore, giusta chiamata dell'arbitro, l'ex Samp era in fuorigioco. E' il preludio al gol che arriva al 35'. Bella giocata di Iturbe, che al limite dell'area invita Donadel al tiro. Missile rasoterra del centrocampista che colpisce il palo e insacca per il suo primo gol stagionale. Incolpevole Perin. Il Genoa reagisce e al 45' Sculli si procura una punizione dal limite che vale il secondo giallo ad Albertazzi. Hellas in dieci, sulla punizione Rafael risponde a Sturaro, ma ora il Genoa può sfruttare la superiorità numerica.

Nella ripresa il Genoa non accelera e clamorosamente è il Verona, in dieci, a fare la gara. Toni sfiora il raddoppio, Gasperini le tenta tutte inserendo Calaiò, Fetfatzidis e Konatè, ma mischie a parte, il Genoa non si scuote. Ed è così che su un pallone perso dai rossoblù Marquinho e Toni si involano in un 2 contro Perin. L'ex Roma serve il pallone a Toni che fa 2-0. C'è anche il tempo per il tris, azione fotocopia, questa volta assist di Agostini e ancora gol dell'ex Toni. Sipario al Bentegodi.

Il tabellino

Verona-Genoa 3-0

Reti: 35' Donadel, 88' e 95' Toni

Verona (4-3-3): Rafael 6.5, Cacciatore 6.5, Moras 6, Marques 6, Albertazzi 4.5, Hallfredsson 6.5 (90' Agostini 6.5), Donadel 7, Sala 6.5 (80' Donati sv), Marquinho 7, Iturbe 7 (70' Maietta 6), Toni 7.5. All. Mandorlini. (A disp. Cacia, Cirigliano, Gonzalez, Jankovic, Martinho, Nicolas, Pillud, Rabusic).

Genoa (4-3-3): Perin 6, Motta 5 (75' Konatè 5), De Maio 6, Marchese 5.5, Antonelli 5, Sturaro 4.5 (61' Fetfatzidis 5), Bertolacci 5, De Ceglie 4 (55' Calaiò 5), Centurion 6, Sculli 5.5, Gilardino 4.5. All. Gasperini. (A disp. Albertoni, Bizzarri, Cabral, Cofie, Gamberini, Todisco, Tavares).

Arbitro: Celi.

Note: espulso al 45' Albertazzi per doppia ammonizione; ammoniti Cacciatore, Bertolacci e Sturaro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento