menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Genoa-Udinese 3-3: Gila da Oscar, prima gioia di Konaté

Grinta e cuore, ma soprattutto una grande Alberto Gilardino. Il Genoa conquista con i denti un pareggio insperato per come si erano messe le cose a Marassi contro l'Udinese. Tagliavento ci mette lo zampino

Grinta e cuore, ma soprattutto una grande Alberto Gilardino. Il Genoa conquista con i denti un pareggio insperato per come si erano messe le cose. Tagliavento ci mette lo zampino a complicare il cammino dei rossoblù, ma alla fine l'Udinese si deve inchinare alla doppietta del bomber azzurro.

IL PAGELLONE

PREPARTITA Reduce dalla sconfitta in Coppa Italia, l'Udinese arriva a Marassi desiderosa di riscatto. Gasperini si affida a una formazione collaudata, salvo l'innesto di Motta dal primo minuto così come Sturaro per Vrsaljko e Bertolacci acciaccati. Gilardino, come sempre, è il riferimento centrale davanti, coadiuvato da Konaté e De Ceglie. Interessante duello a distanza fra i due giovani portieri Perin e Scuffet. Direzione affidata a Tagliavento.

TUTTE LE AZIONI MINUTO PER MINUTO

PRIMO TEMPO Fino al 35' del primo tempo, la gara sembra incanalata verso uno 0-0, perlomeno fino al riposo. Dopo qualche scaramuccia iniziale, dove è l'Udinese a rendersi comunque più pericolosa e il Genoa a sbagliare troppo con lanci lunghi diretti agli attaccanti, la gara ha un sussulto al 26': Muriel si presenta tutto solo davanti a Perin, ma Burdisso lo anticipa in angolo. A dieci minuti dalla fine della frazione gli ospiti passano con Basta: incursione dalla sinistra, indisturbato, e piattone su spiovente di Badu dalla parte opposta. Cinque minuti dopo Gasperini va su tutte le furie: la sua difesa si addormenta e Fernandes ribatte una respinta di Perin su Pereyra nel più classico dei contropiedi. Al Grifone serve una scossa. Arriva allo scadere con Konaté. Il senegalese salta più alto di tutti e insacca su cross dalla metà campo di Marchese. Primo gol con la maglia del Grifone.

SECONDO TEMPO Gli stessi 22 si ripresentano in campo alla ripresa delle ostilità. Tagliavento sembra in vena di regali. Purtroppo a beneficiarne sono gli ospiti. Rigore per una trattenuta di Burdisso su Heurtaux, Muriel realizza. Il Genoa non si arrende e prova a tornare in partita. Gasperini è scatenato e l'arbitro gli chiede di allontanarsi. Il gol della speranza arriva al 69'. Gilardino raccoglie un invito raso terra di Fetfatzidis, subentrato a De Ceglie al 54', e dal limite dell'area batte Scuffet. Il Genoa ci crede anche con Calaiò, entrato appena prima del gol al posto di Portanova. Al 78' esce anche un esausto Antonelli, che lascia il posto a De Maio. Quest'ultimo al 79' colpisce in area di testa chiamando Scuffet alla respinta. Gilardino non se lo fa ripetere due volte e insacca per il momentaneo pareggio. La partita resta viva fino alla fine, senza però ulteriori reti.

Il tabellino

Genoa-Udinese 3-3
Reti: 34' Basta, 38' Fernandes, 44' Konatè, 47' Muriel (rig.), 69' e 78' Gilardino

Genoa: Perin 6,5, Burdisso 5,5, Portanova 6 (67' Calaiò 6), Marchese 6, Motta 5,5, Matuzalem 6, Sturaro 5,5, De Ceglie 5,5 (58' Fetfatzidis 6,5), Konaté 6,5, Gilardino 7,5, Antonelli 6,5 (77' De Maio 6). (A disp. Bizzarri, Albertoni, Cofie, Centurion, Cabral, Bertolacci). All. Gasperini 5,5.

Udinese: Scuffet 6,5, Heurtaux 5,5, Danilo 6, Domizzi 5,5, Widmer 5,5 (84' Gabriel Silva sv), Pereyra 6, Badu 6, Yebda 6, Basta 7, Fernandes 6,5 (70' Allan 6), Muriel 6,5 (86' Di Natale sv). (A disp. Brkic, Kelava,  Naldo, Bubnjic, Nico Lopez, Jadson, Pinzi, Maicosuel, Zielinski). All. Guidolin 5,5.

Arbitro: Tagliavento di Terni.

Note: espulso Gasperini per proteste al 61'.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Invasione di pappagallini, il Comune lancia censimento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento