menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torino-Genoa 3-3, le pagelle: Laxalt eroico, Tino Costa involuto

Laxalt evita la beffa e il Genoa torna da Torino con un punto prezioso. Ottima la sua prova, così come quella del solito Pavoletti. Male Tino Costa

Il Genoa ottiene un incredibile pareggio in extremis contro il Torino. Decisiva la doppietta di Laxalt che apre e il chiude il match con le sue marcature. Ottimo Pavoletti a segno nelle ripresa, positivo Perotti. Decisa involuzione di Tino Costa. 

Un pareggio conquistato in questo modo lascia lo stesso sapore di un successo. Dalla mediana in su il Grifone torna ad esprimersi su livelli interessanti. Persistono invece alcune lacune a livello difensivo: Munoz non è ancora entrato a pieno nei meccanismi della retroguardia rossoblù. Poco ispirato anche Diogo Figueiras che non riesce mai a lasciare un’impronta decisa sul match.

TUTTE LE AZIONI MINUTO PER MINUTO

I migliori Today

Laxalt voto 7: nella prima frazione subisce l’effervescenza di Zappacosta che si permette anche il lusso di rifilargli un tunnel. Sul primo gol rossoblù ha il merito di farsi trovare al posto giusto nel momento giusto. Conclude la serata regalando al Genoa un pareggio ormai insperato.

Pavoletti voto 7: centravanti tuttofare, battaglia con il consueto dinamismo nel cuore della difesa granata. Decisivo in occasione della prima marcatura, nelle ripresa si toglie lo sfizio personale della terza marcatura in campionato.

Perotti voto 6,5: anche al piccolo trotto, il Diez rossoblù è l’unico in grado di creare pericoli e di leggere situazioni offensive oscure ai più. Suo l’assist in occasione del 3-3 conclusivo.

I peggiori Today

Perin voto 5,5: se a Empoli era stato uno dei migliori, questa volta tradisce i suoi compagni respingendo in maniera maldestra il colpo di testa di Benassi, provocando così l’autorete di Tachtsidis che avrebbe potuto significare sconfitta.

Munoz voto 5: priva di De Maio e Burdisso, la retroguardia rossoblù fa affidamento al centrale argentino. Prestazione insufficiente con molte sbavature in fase di disimpegno e parecchi grattacapi nella gestione di  Maxi Lopez. 

Tino Costa voto 5: dovrebbe essere il faro del gioco rossoblù ma si rivela invece un ostacolo alla fluidità della manovra. Pochi i palloni gestiti ma soprattutto una pericolosa lentezza nello smistamento del pallone.

Tutti gli altri voti

Torino (3-5-2): Padelli 5,5; Bovo 5, Glik 6,5, Moretti 6; Zappacosta 7 (dall’85’ Bruno Peres 6,5), Benassi 5,5, Vives 6, Acquah 5,5 (dal 69’ Baselli 5,5), Molinaro 6,5; Belotti 6 (dal 76’ Martinez s.v.), Maxi Lopez 6,5. (A disposizione: Ichazo, Castellazzi, Pryima, Gaston Silva, Amauri, Quagliarella,).

Genoa (4-4-2): Perin 5,5; Ansaldi 6, Izzo 6,5, Munoz 5, Diogo Figueiras 5 (dal 61’ Gakpè 6,5); Ntcham6, Rincon 6 (dall’81’ Cissokho s.v., dall’88’ Tachtsidis s.v.), Tino Costa 5, Laxalt 7;  Perotti 6,5, Pavoletti 7 (A disposizione: Lamanna, Ujkani,  De Maio, Lazovic).
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, focolaio all'ospedale Galliera

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento