menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

«Giù le mani dal Genoa», duro comunicato della Tifoseria Organizzata rossoblù

Gli ultras genoani hanno diffuso un comunicato in occasione della condanna di Preziosi e Zarbano. Appello anche a Marco Rossi

Dura lettere diffusa dalla Tifoseria Organizzata del Genoa in merito ai fatti della settimana, specie alla condanna per il mancato versamento dell'Iva del presidente Enrico Preziosi e dell'AD Alessandro Zarbano. Ecco il testo del comunicato

'In questi ultimi tempi, appare sempre piu' chiaro il "progetto" che prevede la sparizione del Genoa. E' oramai evidente che nei salotti buoni di Genova si annida un signoraggio finalizzato a spartire poteri e denari. Politici, faccendieri, giornalisti, costruttori, imprenditori e adesso anche la "legge" tramano alle spalle dei tifosi e della Societa' Genoa.

Non abbiamo mai mancato di criticare il Presidente Preziosi o la Societa', lo abbiamo sempre fatto per il bene del Genoa. Ora ci viene spontaneo provare un senso di rabbia per le accuse e le condanne al Presidente del Genoa Enrico Preziosi ed all'A.D Alessandro Zarbano; ci sembra davvero che si stia esagerando, peggio che nel 2005!!! Televisioni e giornali continuano a trasmettere il messaggio che il "marcio" emerga solo dal Genoa: forse pensano che attaccare il Presidente del Genoa e la Società possa essere utile a raggiungere il loro scopo, provando anche a strumentalizzare i tifosi. Purtroppo per loro quello che ci spinge a lottare da anni per i nostri colori, il nostro simbolo, la nostra Squadra, che quest'anno compie 120 anni e che mai sara' lasciata in balia di speculatori nè interni nè esterni, è solo AMORE! Se ne facciano una ragione i "Padroni" di Genova. - I politici pensino a rendere meno dura la vita per la gente e non a favorire progetti speculativi, - i giornalisti ricomincino a scrivere senza due pesi e due misure, - gli imprenditori/ costruttori/ banchieri pensino ad investire e a creare posti di lavoro e non a compiacere i potenti di turno. - la magistratura smetta di accanirsi sulla Società e sui tifosi del Genoa.

Oramai i vostri propositi sono chiari e il Genoa e i suoi tifosi sono l'unico ostacolo a che il sogno si avveri; bene, allora diciamo ai Genoani: SVEGLIAMOCI!!! Nessuno potrà MAI farci sparire, saremo sempre pronti a scendere in strada per difendere il nostro Sogno e il nostro Amore! Noi amiamo il Genoa e sognamo un Grifone con la Stella sul petto, se non saremo noi a vederla, saranno i nostri figli o nipoti. Noi ci saremo sempre, saremo pronti a lottare al fianco del Grifone, fino all'Ultimo Uomo e scoveremo, trincea per trincea, i nemici del Genoa. Non siamo piu disposti ad accettare che si faccia terrorismo su ogni cosa che riguarda il Genoa, mentre a 10 metri esiste "un'isola felice" che ha sopra il cartello: "NON DISTURBARE IL CONDUCENTE". Adesso è arrivato il momento che ognuno si prenda le sue responsabilità su quello che dice, scrive, fa o pensa di fare! Non siamo piu' disposti ad accettare passivamente, e ve lo diciamo con tutta la rabbia che abbiamo in corpo: dopo anni di soprusi, il Popolo Rossoblu' è stanco! GIU' LE MANI DAL GENOA... O PREPARATEVI ALLA BATTAGLIA FINALE!'

Nei giorni scorsi il gruppo Via Armenia 5r aveva inoltre lanciato un appello a Marco Rossi

, vicino all'addio dal calcio giocato: 'Marco Rossi Il Capitano, nel Genoa che vogliamo' è lo striscione comparso nel ritiro di

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Coronavirus

Coronavirus: altri 15 decessi, il più giovane aveva 61 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento