Genoa, continua la protesta dei tifosi: striscioni contro la ripresa

Due striscioni in due giorni all'esterno dello stadio Luigi Ferraris, continua la protesta dei tifosi del Genoa contro la ripresa della Serie A

Mentre il Comitato Tecnico Scientifico dà il suo ok al nuovo protocollo e il consiglio federale decide di riprendere anche Serie B e Serie C, a Genova c'è chi continua a non gradire la scelta di tornare in campo.

Dai comunicati stampa si passa agli striscioni, due in due giorni. “No al calcio senza i tifosi”, firmato 5r (nella foto), ovvero Via Armenia 5r, storico gruppo rossoblù, è apparso nella giornata di martedì all'esterno dello stadio Luigi Ferraris. Mercoledì gli ha fatto eco lo striscione “Stop football”, firmato B.S. (Brigata Speloncia, uno dei gruppi genoani della Gradinata Nord).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pochi giorni fa sia i tifosi del Genoa che quelli della Sampdoria avevano aderito al comunicato internazionale, firmato da oltre 350 tifoserie di tutta Europa, contro la ripresa dei campionati. Insomma, la visione delle tifoserie organizzate genovesi continua ad essere in netto contrasto con le intenzioni della Lega Calcio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nel fiume e batte la testa, muore nel trasporto in ospedale

  • Spesa da 150 euro all'Ipercoop, ma cerca di uscire pagandone solo 10

  • L'uomo più anziano della Liguria compie 108 anni

  • Incidente in Sopraelevata, grave scooterista: traffico bloccato

  • Coronavirus, solo 17 nuovi contagi nelle ultime ore

  • Coronavirus, Gimbe: «Contagio non è sotto controllo in Liguria, Lombardia e Piemonte»

Torna su
GenovaToday è in caricamento