menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spezia-Genoa, rigori di nuovo fatali: rossoblù fuori dalla Coppa Itallia

Esattamente come l'anno scorso, il Genoa esce dalla Coppa Italia all'esordio perdendo 5-4 dopo i calci di rigore contro lo Spezia. Vantaggio di Gilardino, poi ribaltone Spezia e pareggio in extremis di Lodi su rigore

Esattamente come un anno fa, il Genoa esce fuori all'esordio in Coppa Italia perdendo ai calci di rigore contro lo Spezia. La passata stagione era stato il Verona a sorridere dopo i penalty, questa volta sono Sansovini e compagni, al termine di una gara combattutissima, ricca di gol e colpi di scena.

Verdetto amaro per il nuovo Genoa di Liverani, che termina con una sconfitta la sua prima gara ufficiale sulla panchina rossoblù. Mister Liverani che sorprende tutti lanciando dal primo minuto in campo Konatè, preferito a Bertolacci. Ed è proprio Konatè a propiziare il vantaggio rossoblù con un cross al bacio per l'accorrente Gilardino che come un falco si avventa sul pallone e batte Leali.

Il gol sembra far distendere il Genoa e il "Gila" sfiora nuovamente il gol su cross di Santana. Gol sbagliato, gol subito e al 37' Sansovini mette a sedere Lodi e con un bel tiro a giro supera Perin. Ci sarebbe ancora tempo per il vantaggio del grifone prima dell'intervallo, ma Leali ipnotizza Konatè e neutralizza un pericolosissimo contropiede.

Nella ripresa il Genoa prova a spingere e al 66' va vicino al raddoppio con Konatè, ma ancora una volta Leali si supera. Ed ecco che a nove minuti dal termine arriva il gol che non ti aspetti: Floro Flores, subentrato a Gilardino, perde un pallone da suicidio su una ripartenza, Ebagua, dentro per Ferrari, si invola a tu per tu con Leali e realizza in diagonale il clamoroso gol del 2-1.

Manca pochissimo, il Genoa vede materializzarsi l'eliminazione. E invece al 93' scellerato tocco di mano in area di Madonna, per l'arbitro è rigore. Sangue freddo Lodi dal dischetto fa 2-2 e si va ai supplementari.

Nei supplementari squadre stanchissime, grandi spazi e le occasioni si sprecano. La più nitida capita sui piedi di Lodi che al 4' del secondo tempo supplementare coglie un palo clamoroso a Leali battuto. Niente da fare, si va ai calci di rigore.

Il Genoa è un disastro dal dischetto, Floro colpisce la traversa, Bertolacci il palo, Perin tiene in vita i suoi parando il rigore a Madonna, ma Lodi non replica il gol fatto in partita, si fa respingere il tiro e lo Spezia può festeggiare.

LE PAGELLE

Il tabellino

Spezia - Genoa 2-2; 5-4 dopo i calci di rigore

Reti: 11' Gilardino, 37' Sansovini, 81' Ebagua, 93' Lodi (rig.)

Rigori: Floro Flores (traversa), Porcari (gol), Bertolacci (palo), Magnusson (gol), Kucka (gol), Madonna (parato), Konate (gol), Sansovini (gol), Lodi (parato)

Spezia (4-2-3-1): Leali; Madonna, Migliore, Ceccarelli, Bovo; Sansovini, Culina (84' Magnusson); Porcari, Ferrari (65' Ebagua), Lisuzzo; Rivas (57' Ciurria). Allenatore: Giovanni Stroppa. (In panchina: Vozar, Valentini, Ashong, Moretti, Ceccaroni, Henty, Albarracin, Borghese).

Genoa (4-3-2-1) Perin, Vrsaljko, Portanova, Manfredini, Antonelli (86' Bertolacci); Cofie (62' Kucka), Lodi, Biondini; Santana, Konatè; Gilardino (69' Floro Flores). Allenatore: Fabio Liverani. In panchina: Donnarumma, Zima, Sampirisi, Strasser, De Maio, Ventre, Velocci, Jara Martinez, Blaze.

Arbitro: Daniele Orsato di Schio. Assistenti: Massimiliano Grilli e Matteo Passeri di Gubbio. Quarto uomo: Gianluca Aureliano

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento