rotate-mobile
Genoa

Genoa-Siena, Tagliavento: «Sentii Marco Rossi dire 'vogliono le nostre maglie'»

L'arbitro internazionale Paolo Tagliavento ha deposto in aula a Genova durante il processo a 4 ultras per i disordini che portarono alla sospensione della partita Genoa-Siena del 22 aprile 2012. Il processo è stato aggiornato al 16 aprile 2013

Genova - «Sentii chiaramente Marco Rossi dire 'vogliono le nostre maglie'. Io comunque decisi di sospendere la partita a causa dei fumogenì». Lo ha detto l'arbitro internazionale Paolo Tagliavento deponendo in aula a Genova durante il processo a 4 ultras per i disordini che portarono alla sospensione della partita Genoa-Siena del 22 aprile 2012 quando alcuni tifosi genoani pretesero che i giocatori rossoblù consegnassero le maglie.

 

«Decisi di sospendere la partita perché stavano arrivando fumogeni in campo dalla Gradinata Nord - ha detto Tagliavento - tanto che era in pericolo la sicurezza del portiere». La gara rimase sospesa per 40 minuti, fino a quando la Digos non accertò il ritorno alla normalità sugli spalti e il ripristino delle condizioni di sicurezza.

Dopo l'audizione di alcuni poliziotti in qualità di testimoni, il processo è stato aggiornato al 16 aprile per l'audizione degli steward (Ansa).

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Genoa-Siena, Tagliavento: «Sentii Marco Rossi dire 'vogliono le nostre maglie'»

GenovaToday è in caricamento