rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Genoa

Derby Genoa-Samp 2011, quattro indagati dalla procura

La procura della Repubblica di Genova ha iscritto nel registro degli indagati Mimmo Criscito, Omar Milanetto, Dario Dainelli e Rodrigo Palacio per frode sportiva. Fuori dalle indagini Enrico Preziosi, il cui nome compare nell'inchiesta di Cremona

Genova - La partita dei veleni, il derby senza fine, la combine che tiene in ansia i tifosi rossoblucerchiati. Modi diversi per definire Genoa-Sampdoria del 2011. Gli atti sull'inchiesta sono passati da Cremona a Genova e, come era da aspettarsi, ecco le prime conseguenze.

Mimmo Criscito, Omar Milanetto, Dario Dainelli e Rodrigo Palacio sono indagati per frode sportiva. Il provvedimento deriva da quanto contenuto negli atti giunti dalla procura lombarda nell'ambito dell'inchiesta sul calcioscommesse.

Indagato anche il capo ultras rossoblù Massimo Leopizzi mentre resta fuori dal registro della procura Enrico Preziosi. Il nome del presidente del Genoa sarebbe presente negli atti, ma oggi i magistrati genovesi hanno confermato che non iscriveranno nel registro degli indagati il presidente del Genoa.


Secondo quanto trapela, Preziosi comparirebbe negli atti a causa di una conversazione intercettata tra il capo ultras Massimo Leopizzi e un'altra persona. Nella telefonata Leopizzi avrebbe sostenuto che il presidente del Genoa gli avrebbe chiesto di 'regolare i conti' con il magistrato genovese che si era occupato della presunta combine con il Venezia. Troppo poco per poter configurare un'ipotesi di reato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Derby Genoa-Samp 2011, quattro indagati dalla procura

GenovaToday è in caricamento