menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nicolini cuore blucerchiato, non sarà il vice di Mandorlini al Genoa

L'ex centrocampista della Samp, da anni collaboratore del nuovo tecnico rossoblù, ha spiegato: «La coerenza con le proprie idee non ha prezzo»

Andrea Mandorlini è il nuovo allenatore del Genoa, ha firmato un contratto fino a giugno del 2018, ma al suo fianco non ci sarà Enrico Nicolini, nonostante i due siano inseparabili da diversi anni e abbiano condiviso le esperienze prima sulla panchina della squadra rumena del Cluji e poi alla guida del Verona. 

L'ex centrocampista della Sampdoria, sopprannominato "Il Netzer di Quezzi" ai tempi della militanza in blucerchiato non ha infatti mai nascosto la sua fede calcistica e in un post pubblicato sulla sua pagina Facebook ha spiegato i motivi del rifiuto, motivandola come un scelta dettata dal cuore: «Mio padre mi ha insegnato tra le tante cose il rispetto per la gente e l'amore per la Samp. Se fossi andato al Genoa avrei tradito i tifosi blucerchiati e mancato di rispetto al popolo rossoblù. Penso che nella vita avere degli ideali conti ancora! Capisco che i soldi possano farti stare bene ma la coerenza con le proprie idee non ha prezzo!!!!!!!!!».

Le sue parole hanno subito fatto il giro della rete con gli attestati di stima da parte della tifoseria blucerchiata, raro esempio di coerenza e attaccamento alla propria squadra del cuore, soprattutto in un calcio, che ormai, non sembra più conoscere bandiere e ideali. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, da lunedì tutta la Liguria in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento