menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Genoa: contro il Napoli in campo il tridente Jankovic-Immobile-Bertolacci

Scelte obbligate per mister Delneri in vista del match di domenica. Intanto ieri i tifosi hanno contestato a Pegli il presidente Preziosi ma hanno applaudito e sostenuto Frey e compagni

Il Genoa di Delneri continua la preparazione in vista del match contro il Napoli in programma domenica pomeriggio al Ferraris. Scelte obbligate per il mister friulano, che deve ancora una volta fare i conti con le numerose assenze, come quelle dell'infortunato Canini e dello squalificato Bovo: spazio dunque a Moretti centrale in coppia con Granqvist, sulle corsie laterali invece partono titolari Sampirisi e Antonelli.

A centrocampo è stato provato il trio Tozser-Kucka-Anselmo, ma il brasiliano è uscito anzitempo dall'allenamento a causa di un risentimento muscolare e potrebbe non essere disponibile per domenica. Al suo posto uno tra Merkel e Seymour. In attacco invece spazio al tridente Jankovic-Immobile-Bertolacci.

Gli infortunati continuano la riabilitazione e Rossi e Borriello stanno provando a stringere i denti per il derby contro la Samp di domenica 18 novembre. Meno chance per Vargas, che non vede l'ora di rientrare e dare il proprio apporto alla squadra in questo momento no.

Ieri pomeriggio è andato in scena nel quartiere generale di Pegli la contestazione al presidente Preziosi: i tifosi si sono radunati per una protesta pacifica contro la politica societaria del patron e i continui cambiamenti esponendo uno striscione con la scritta "Preziosi Game Over... ".

Applausi invece per i giocatori, che hanno ricevuto il sostegno dei supporters in questo momento difficile.

 

Attendere un istante: stiamo caricando il sondaggio...

Sampdoria-Genoa: chi sarà l'uomo-derby?



Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo, parla l'esperto: «Ecco come mai stavolta il fenomeno è così intenso»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento