menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Genoa: emozioni, ricordi e cimeli nel nuovo Museo al Porto Antico

Inaugurata la Palazzina San Giobatta, nuova sede del Grifone: un viaggio suggestivo alla scoperta della storia rossoblù, del calcio italiano e della città di Genova. Oltre al Museo, presente anche il Genoa Store

E' stato inaugurato il nuovo spazio del Genoa Museum and Store, ospitato nella cinquecentesca Palazzina San Giobatta del Porto Antico di Genova: una nuova sede nata grazie alla sinergia tra la Fondazione e la Società Genoa per celebrare nel migliore dei modi i 120 anni del club più antico d'Italia.

Un ritorno alle origini per il vecchio Balordo, vicino al mare e al Porto, nel cuore pulsante della città. Gli spazi del Museo raccontano di un passato glorioso, un viaggio nella storia del calcio in Italia, ma anche nella storia della città di Genova. La nuova location è importante, come sottolineato nel corso dell'inaugurazione da Giorgio Guerello e Alessandro Zarbano, anche sotto il profilo turistico: la posizione privilegiata nel cuore del  Porto Antico, candidano il nuovo Genoa Museum a diventare una delle principali attrattive turistiche della Superba.

La prima sala racconta la storia e l'affinità di Genova e del Regno Unito: qui è conservato l'atto costitutivo della società Genoa, il più antico esistente nella storia del calcio italiano, oltre vari documenti dell'epoca, una bandiera storica del 1900 e un plastico che raffigura il Velodromo Umberto I di Torino, sede del primo scudetto genoano.

Non mancano i suggestivi video dell'epoca, realizzati con i filmati di Luce e dellla Fondazione Ansaldo, e le immagini più recenti, dalla cavalcata in Coppa Uefa e i gol di Aguilera contro il Liverpool, fino ai recenti derby con la Sampdoria.

Poi i gagliardetti, le magliette, le scarpe e i relativi tacchetti, i distintivi, le spille, i giornali e le riviste, le tute, le tattiche e gli schemi, gli abbonamenti, le trasferte e il tifo dell'epoca.

Molto suggestiva la sala dedicata agli stadio del Genoa, emblema del drastico cambiamento che ha subìto la città in meno di 120 anni:nel quartiere di Marassi e nella Val Bisagno, dove un tempo c'erano orti, fasce e prati, oggi sorgono case e cemento: plastici e immagini raffigurano i primi terreni di San Gottardo e Ponte Carrega e l'evoluzione del Luigi Ferraris.

Dediche speciali per il professore Franco Scoglio, Fabrizio De Andrè, Don Andrea Gallo e per la tifoseria: dalle origini dell'Associazione Club Genoani, alla Fossa dei Grifoni fino all'Ottavio Barbieri.

Il viaggio termina con un suggestivo maxi schermo in cui vengono proiettate le coreografie della Gradinata Nord nelle partite più significative della storia recente del Grifone.

La Palazzina ospiterà anche meeting, conferenze, eventi dedicati ai più piccoli, oltre che lo Store ufficiale del Genoa, con nuovi gadget, magliette e prodotti gastronomici (immancabili il pesto e i canestrelli) e la biglietteria.

Insomma, un museo imperdibile per gli amanti del Genoa, ma anche per gli appassionati di calcio in genere e per i curiosi desiderosi di conoscere la storia e le tradizioni che legano da 120 anni il Genoa e la città di Genova.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento