menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Genoa, Preziosi: Matuzalem e Sculli, svincolati nel mirino

L'interesse da parte di un nuovo gruppo potrebbe indurre il presidente del Genoa Preziosi a vendere. Ma dopo l'arrivo di Delneri il patrono rossoblù sembrava aver trovato nuove motivazioni. Se parte Granqvist arriva Acerbi, interessano Sculli e Matuzalem

Genova - Qualcosa bisogna fare. Ma cosa? Comprare giocatori durante il mercato di gennaio o vendere la società? Il dubbio amletico è quello che ronza nella testa del presidente del Genoa Enrico Preziosi. Mentre Vittorio Malacalza continua a rispondere con un 'no grazie' alle lusinghe del popolo rossoblù, un gruppo con capitale misto avrebbe manifestato il suo interesse per la società più antica d'Italia.

Massimo riserbo sui nomi degli imprenditori che fanno capo al gruppo. Per il momento nessuno ha comunque chiesto un incontro all'amministratore delegato rossoblù Zarbano. Ma il re dei giocattoli vorrà davvero vendere?

Il dubbio è legittimo soprattutto dopo la presentazione del nuovo tecnico Delneri. Non che il rendimento della squadra sia cambiato (tre sconfitte in tre partite contro Milan, Fiorentina e Siena), ma durante la presentazione dell'ex allenatore del Chievo, Preziosi aveva detto di aver finalmente portato a Genova l'allenatore che poteva rilanciare il Grifo. «Se prima avevo annunciato la mia intenzione di fare un passo indietro, ora dico invece che ne farò due in avanti», così si era espresso Preziosi.

Basandoci su quest'ultima considerazione è possibile provare a immaginare il Genoa versione 2013. Con pochi soldi da spendere vale sempre la regola che prima di comprare bisogna vendere. In rampa di lancio c'è sempre Granqvist, uno dei giocatori più richiesti della rosa su cui c'è l'interesse dello Zenit di Luciano Spalletti. Se il difensore parte pronto Francesco Acerbi, in comproprietà col Milan.

Ai rossoneri piace il giovane portiere Perin. Ma Mattia, in prestito al Pescara, è entrato anche nell'orbita del Manchester City, sicuramente capace di un'offerta più sostanziosa. Per un giovane che si allontana, due 'vecchietti' potrebbero sbarcare sotto la lanterna. Uno è una vecchia conoscenza, fin troppo stretta, dei tifosi, quel Beppe Sculli che ha da poco scontato la squalifica per i fatti di Genoa-Siena, quando alcuni ultras fermarono la partita fino a quando i giocatori non si tolsero le maglie.

Dalla sponda laziale del Tevere potrebbe arrivare anche il giocatore che è mancato finora al Grifo, quel regista capace di accendere la luce nel gioco dei rossoblù. Francelino Matuzalém da Silva ha un contratto in scadenza con la società di Lotito al 30 giugno 2013, Preziosi potrebbe aprofittarne.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento