menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Genoa: Mandorlini si presenta, la Nord: «Non andate allo stadio»

Sono giorni caldissimi in casa Genoa, dopo l'esonero di Juric e l'ingaggio di Andrea Mandorlini si avvicina la sfida con il Bologna, il tecnico si presenta, ma la Gradinata Nord minaccia di disertare l'incontro

L'accoglienza non è stata di certo dele migliori, ma a vincere deve essere la professionalità. Andrea Mandorlini (foto Genoa CFC) è arrivato a Genova tra lo scetticismo generale per una scelta di certo non gradita ai tifosi rossoblù per alcune affermazioni passate dell'ex tecnico del Verona.

«Credo che i fatti contino più delle parole» ha esordito così l'ex allenatore dell'Hellas. «Per me è un onore essere arrivato nel club di calcio più antico in Italia, sono orgoglioso e carico per questo inizio e darò tutto ciò che è nelle mie possibilità. Magari potessi ripercorrere le tracce lasciate qui da un punto di riferimento come Osvaldo Bagnoli».

«Fare risultati e riportare entusiasmo, ci muoviamo in questa direzione. Ho conosciuto e vissuto sulla mia pelle altre situazioni così, spero di portare sicurezze, ma non ci sono segreti in quel che si fa. Con la tifoseria del Genoa c’è il tempo per conoscerci e magari di innamorarci».

«Quanto a Nicolini, che è stato un compagno ed è un amico fraterno, mai gli avrei proposto di venire conoscendo la sua storia».

Domenica il primo impegno del tecnico rossoblù, Genoa-Bologna, sfida da vincere per dare una spallata alle polemiche, ma la tifoseria organizzata non sembra dello stesso avviso chiedendo a gran voce di non andare allo stadio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, da lunedì tutta la Liguria in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento