menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lecce Genoa 2-2 | Una doppietta di Sculli tiene a galla i rossoblù

Importante pareggio al Via del Mare per la squadra di Marino: dopo un discreto primo tempo chiuso in vantaggio grazie a Sculli, il Lecce ribalta la partita con Muriel e Brivio prima del definitivo 2-2, siglato ancora dal calabrese

Il Genoa conquista un importantissimo pareggio contro il Lecce al termine di una partita viva e divertente, sempre in bilico. Il protagonista di oggi è Giuseppe Sculli , che segna due gol e regala al Genoa un punto fondamentale in chiave salvezza: la squadra di Marino sale infatti a quota 32 punti, il Lecce rimane al terz'ultimo posto a quota 25

CRONACA DEL MATCH Marino manda in campo Sculli a supporto di Palacio in attacco, con un centrocampo composto da Kucka, Biondini, Jankovic e Mesto a destra. Nel Lecce c'è Del Vecchio e non Blasi.

Inizio di partita timido della squadra genoana, troppo distanti i reparti e troppi lanci lunghi che sono facile preda dei difensori giallorossi.  Il Lecce ha qualche buona chance solo nelle ripartenze, con il Genoa come sempre messo male a subire il contropiede dei veloci giocatori salentini, ma le azioni non si concretizzano. La sensazione è che il gol possa arrivare solamente con una giocata del singolo: infatti, al 21 esimo, il Genoa passa in vantaggio grazie a una magia di Palacio che serve di tacco Jankovic, palla in mezzo per Sculli e rete dello 0-1. Il Lecce sembra subire il contraccolpo psicologico e i rossoblù  avrebbero anche l'occasione per pareggiare prima con Sculli poi con Palacio. Nel finale della prima frazione la tensione è alle stelle e la partita si anima, il Lecce protesta per la mancata espulsione di Kucka, (che era stato ammonito in precedenza per fallo su Cuadrado), poi per un rigore non concesso per un sospetto fallo in area di Carvalho su Muriel. Ma Russo dice no, e Cosmi viene espulso.

Nel secondo tempo i giocatori di Marino operano una buona pressione sui portatori di palla leccesi e la squadra di Cosmi non riesce a giocare. Ma al 15'  il Genoa ricade negli errori del passato, concedendo spazio alla ripartenza leccese: Bertolacci serve Muriel sulla sinistra, che supera Rossi e segna il gol del pareggio.  La rete salentina restituisce vivacità alla partita perchè le due squadre si allungano e si ritrovano spesso dalle parti dei portieri. E' soprattutto il Genoa ad evere le occasioni più nitide con Palacio e Mesto e Jankovic, ma l'imprecisione e i buoni riflessi di Benassi negano la gioia ai rossoblù. Gioia che invece vive il pubblico pugliese al minuto 35', quando Brivio su punizione supera Frey con un gran tiro su punizione che regala il vantaggio ai salentini.
Ma la squadra di Marino non ci sta a perdere una partita dominata per lunghi tratti e si rigetta dalle parti di Benassi. Al 40' Mesto guadagna un angolo ma protesta per un presunto fallo di mano. Sul corner Sculli colpisce di testa e segna il pareggio, complice anche la deviazione con la mano di Giacomazzi.

Il Genoa avrebbe anche la clamorosa occasione per vincere la partita al 48', quando su un contropiede Constant serve sulla sinistra Sculli, ma Benassi è bravo a chiudergli lo specchio della porta.

TABELLINO
LECCE (3-5-2): Benassi; Tomovic, Carrozzieri, Miglionico (71′ Esposito); Cuadrado (55′ Blasi), Bertolacci, Giacomazzi, Delvecchio, Brivio; Muriel, Di Michele (77′ Bojinov). All. Cosmi.

GENOA (4-4-2): Frey; Rossi, Granqvist (33′ Carvalho), Kaladze, Moretti (81′ Belluschi); Mesto, Kucka, Biondini, Jankovic (72′ Constant); Sculli, Palacio. All. Marino

Marcatori 21′ Sculli (G), 61′ Muriel (L), 80′ Brivio (L), 86′ Sculli (G)

Ammoniti Kucka (G), Tomovic (L), Delvecchio (L), Carrozzieri (L), Biondini (G), Di Michele (L), Muriel (L).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Coronavirus

Coronavirus: altri 15 decessi, il più giovane aveva 61 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento