menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Grande prova per l'inossidabile Capitano

Grande prova per l'inossidabile Capitano

Juventus Genoa 2-2 | Bella partita per i ragazzi di Malesani

Finisce in parità l'anticipo serale tra Juve e Genoa. Sfida intensa e divertente, risultato in bilico fino all'ultimo secondo. Juve due volte in vantaggio ma i rossoblù trovano il pareggio e sfiorano nel finale il colpaccio

Bel pareggio per il Genoa, che conquista un punto importantissimo contro la Juve al termine di una prova tosta e di carattere. La squadra di Conte va in vantaggio due volte ma il Genoa è bravo a rimanere in partita e a pareggiare, prima con Rossi, poi con l’airone Caracciolo, al primo gol in stagione. I rossoblù colpiscono anche due pali con Merkel, autore di un'ottima prestazione. Con questo punto il Genoa sale a 9, la Juve balza a 13 in testa in attesa delle partite di domani.

LA CRONACA DEL MATCH Contrariamente alle previsioni, Malesani manda in campo Seymour e Merkel, fuori invece Kucka e Joruqera. Nella Juve c’è Estigarriba a supporto,insieme a Pepe, della coppia Matri - Vucinic. La partita è vivace fino dai primi minuti di gioco: le due squadre entrano in campo senza paura, ma in questa prima fase è la Juve ad apparire più in palla: infatti dopo soli 5 minuti la squadra di Conte trova il vantaggio: su un calcio d’angolo i giocatori rossoblù  lasciano Marchisio solo al limite dell’aria: tiro del nazionale azzurro, deviato da Matri in rete. Il Genoa accusa il colpo, e la manovra nei minuti successivi è macchinosa e si affida ai soli lanci lunghi destinati a Palacio, che sono facile preda dei difensori juventini. Ma gli uomini di Malesani sono bravi a non disunirsi, e più passano i minuti più prendono campo e macinano gioco: al 31’ è Jankovic a illuminare l’azione con un bel passaggio sulla sinistra per Merkel, che avanza palla al piede e crossa in area: Marco Rossi inganna Chiellini spostandosi sul secondo palo e segna il gol del pareggio.

Nella ripresa la partita è sempre vivace, la Juve confeziona qualche buona azione in verticale in velocità, ma Frey para. Al 12’ arriva il raddoppio di Matri, nato da una grande finta di un ispirato Pirlo. Ma come in occasione del primo gol, il Genoa non si disunisce e continua a credere nel pareggio: lo sfiora prima con Merkel, che colpisce il secondo legno della serata, lo trova poi con Caracciolo, entrato al posto di Jankovic, che beffa Storari con un tocco morbido su assist di Kucka. Anche in questa occasione Chiellini ha qualche responsabilità. Il Genoa sfiora anche il colpaccio nel recupero, prima con un bel tiro di Jorquera, poi con un tocco al volo sempre di Caracciolo.

LA CHIAVE DELLA PARTITA La capacità di reazione dei rossoblù, che nonostante il doppio svantaggio giocano a viso aperto e non si disuniscono. Una bella partita per gli uomini di Malesani, forse la migliore della stagione per gioco e convinzione.

IL TABELLINO

JUVENTUS (4-2-4): Storari; Lichtsteiner, Barzagli, Bonucci, Chiellini; Pirlo, Marchisio; Pepe (45' s.t. Del Piero), Vucinic (39' s.t. Krasic), Matri, Estigarribbia (22' s.t. Pazienza). (Manninger, De Ceglie, Elia, Quagliarella). All.: Conte.

GENOA (4-4-1-1): Frey; Mesto, Dainelli, Moretti, Antonelli; Rossi (37' s.t. Jorquera), Veloso, Seymur (27' s.t. Kucka), Jankovic (17' s.t. Caracciolo); Merkel; Palacio. (Lupatelli, Bovo, Granqvist, Pratto). All.: Malesani.

MARCATORI: Matri (J) al 6', Rossi (G) al 31' p.t.; Matri (J) al 13', Caracciolo.(G) al 40' s.t.

Ammoniti: Seymur, Mesto, Palacio, Pirlo, Dainelli, Veloso, Marchisio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento