rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Genoa

Genoa-Juventus 2-4: Var, Dybala e spettacolo, il sogno rossoblù dura un tempo

Anticipo spettacolare allo stadio Luigi Ferraris, il Genoa si porta sul 2-0 in 7 minuti con l'autorete di Pjanic e il rigore di Galabinov, ma Dybala e Cuadrado ribaltano tutto. Due rigori fischiati con il Var

Cinque gol, spettacolo e tanta Var. E' successo di tutto nell'anticipo della seconda giornata di Serie A tra Genoa e Juventus. Il Grifone si illude nei primi minuti, vietati ai deboli di cuore, con il vantaggio lampo dopo addirittura solo 18 secondi per l'autorete di Pjanic e il raddoppio di Galabinov su rigore (grazie alla Var). Dybala pareggia con due reti (la seconda di rigore e di Var), Cuadrado fa tris nella ripresa, Dyabala cala il poker nel recupero. Resta rammarico per il ko, ma lo spettacolo offerto non può non essere apprezzato. Per i punti saranno altre le avversarie da battere.

Primo tempo incredibile, vietato ai deboli di cuore. Dopo esattamente 18 secondo il Genoa è già in vantaggio: Pandev sfugga via ad Alex Sandro, cross in mezzo e frittata di Chiellini che svirgola il pallone addosso a Pjanic. 1-0 Genoa. Non c'è neanche il tempo di esultare che il Grifone raddoppia. Galabinov protesta per un fallo di Rugani ai suoi danni, l'arbitro indica il Var, incredibile, ancora una volta contro la Juventus. E' rigore, nonostante la posizione dell'attaccante sia dubbia. Dal dischetto proprio il bulgaro firma il suo primo gol in campionato. 2-0. La Nord è una bolgia.

Ma la Juve è sempre la Juve. Dopo sette minuti Pjanic si fa perdonare servendo un cioccolatino per Dybala, 2-1, poi è assedio bianconero. Galabinov sfiora il tris di testa, Perin fa il miracolo su Dybala e Higuain ma al terzo minuto di recupero nel primo tempo interviene ancora il Var. Questa volta è per la Juve il rigore, fallo di mano di Lazovic su Mandzukic. Dal dischetto si presenta Dybala che non sbaglia. 2-2 all'intervallo. Ma che primo tempo.

TUTTE LE AZIONI MINUTO PER MINUTO

Nella ripresa la Juve insiste sin da subito e al 62' trova la rete del vantaggio: imbeccata di Mandzukic per Cuadrado che libera alla grande in area e trafigge Perin. 3-2 Juve. Il Grifone reagisce, l'occasione più grossa capita a Laxalt, ma non ha fortuna. Iniziano i cambi, dopo Palladino dentro anche Centurion e Lapadula, che esordisce al 79'. Ci prova ancora Palladino, ma Buffon si salva. Il forcing finale non sortisce gli effetti sperati, anzi è la Juve a calare il poker con la terza rete di Dybala che inganna Perin sul suo palo ed è triplice fischio. Vince la Juventus 4-2, una rimonta clamorosa dopo che il Genoa era andato sul doppio vantaggio al 7'. 

TABELLINO E VOTI

Genoa-Juventus 2-4

Reti: 1' Pjanic (aut.), 7' Galabinov (rig.), 14' ,48' pt (rig.) e 92' Dybala, 62' Cuadrado

Genoa: Perin 6.5; Gentiletti 5.5, Rossettini 5.5, Biraschi 5.5; Laxalt 5.5, Veloso 5.5, Bertolacci 6, Lazovic 6; Taarabt 5 (51' Palladino 6), Pandev 7 (79' Lapadula sv); Galabinov 7 (72' Centurion 6). All. Juric 5.5.

Juventus: Buffon 6.5, Lichtsteiner 6 (74' Barzagli 6), Chiellini 5, Rugani 5, Alex Sandro 5; Khedira 5.5 (58' Matuidi 6), Pjanic 6 (81' Bentancur sv); Cuadrado 6.5, Dybala8, Mandzukic 7; Higuain 6. All. Allegri 6.

Arbitro: Banti.

Note: ammoniti Lichtsteiner, Gentiletti, Biraschi, Pjanic, Cuadrado, Laxalt e Lazovic.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Genoa-Juventus 2-4: Var, Dybala e spettacolo, il sogno rossoblù dura un tempo

GenovaToday è in caricamento