Genoa: caso Jagiello, Preziosi non ci sta e fa ricorso

Continua la querelle Jagiello con il Genoa che presenta ricorso in seguito alla decisione della Fifa che aveva condannato il club rossoblù per non aver pagato il centrocampista polacco allo Zaglebie Lubin

Continua la querelle Filip Jagiello in casa Genoa. La società rossoblù, in attesa del protocollo sanitario per prendere una linea chiara riguardo al ritorno in campo, continua a restare impegnata nelle vicende extra calcistiche, in particolar modo in quella che riguarda l'ex centrocampista dello Zaglebie Lubin.

Come noto la società polacca ha vinto un contenzioso per il mancato pagamento del giocatore che avrebbe portato nelle casse del club 800 mila euro (300 entro fine aprile e 500 il prossimo agosto), ma stando alle parole della Gazzetta dello Sport, Enrico Preziosi non si sarebbe arreso impugnando la sentenza e decidendo a quel punto di presentare ricorso alla Corte di Arbitrato per lo Sport (Cas), adducendo fra le motivazioni anche il fatto di avere ricevuto tardivamente il dispositivo finale, a causa di un inverosimile errore della Fifa: l’atto, infatti, è stato trasmesso ad un altro club straniero, anziché al Genoa. Si attende ora la decisione del Cas.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ferrari distrutta per Marchetti mentre si allena a Pegli

  • Covid, firmato il nuovo dpcm: spostamenti, asporto e scuola, cosa prevede

  • La Liguria torna in zona gialla, ma si attende il nuovo (e più severo) dpcm: cosa si sa

  • Liguria in zona arancione con i nuovi parametri: cosa cambia

  • Il genovese "Fotografo dei Puffi" conquista i social: «Così faccio conoscere la Liguria con fantasia e ironia»

  • Liguria gialla o arancione da domenica, attesa per la nuova ordinanza

Torna su
GenovaToday è in caricamento