menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inter Genoa 2-0: il muro rossoblù si sgretola nella ripresa

Amaro esordio in campionato per il nuovo Genoa di Liverani. Dopo un buon primo tempo i rossoblù subiscono il cambio di modulo dell'Inter e vengono puniti dalle reti di Nagatomo e Palacio

Un Genoa a due facce perde la prima partita di campionato contro l'Inter per due reti a zero. Buon Grifone nel primo tempo, con i rossoblù ben messi in campo e mai in difficoltà sugli avanti nerazzurri. Male invece il Genoa nella ripresa; il cambiamento di modulo dell'Inter (fuori Kuzmanovic dentro Icardi) scombina i piani a Liverani e i rossoblù non si ritrovano più in campo e iniziano a subire. Handanovic praticamente inoperoso, Perin si salva più volte, ma non può nulla sul colpo ravvicinato di  Nagatomo prima (cross di Jonathan deviato da Antonelli) e Palacio poi (diagonale su invito di Guarin). Liverani dovrà ripartire dal primo tempo, ma in zona offensiva urge fare di più.

LE PAGELLE

PREPARTITA Bertolacci vince il ballottaggio con Konatè e parte dal primo minuto. Per il resto Liverani tiene fede alle indiscrezioni della vigilia e conferma l'undici tipo rossoblù. Le sorprese invece arrivano dai nerazzurri. Mazzarri non si fida delle due punte e lascia in panchina Icardi, con Ricky Alvarez dietro all'ex Palacio e Kuzmanovic in mediana.

PRIMO TEMPO Primo tempo soporifero, ma il Genoa fa la sua bella figura. Sempre ordinato, mai scoperto e pronto a ripartire. Ottima la prova fin dall'avvio di Vrsaljko, personalità da vendere, grande corsa e Nagatomo praticamente annullato. Pochissime le occasioni da gol. Un cross insidioso al 4' di Guarin, un colpo di testa di Ranocchia su corner all'11' e un bel diagonale di Jonathan al 25' che non passa poi troppo distante dalla porta difesa da Perin. Il Genoa riparte sempre con personalità, ma manca nell'ultimo passaggio. Nessun tiro in porta, l'unico tentativo è un colpo di testa di Kucka sugli sviluppi di un angolo al 43'.

SECONDO TEMPO Le squadre tornano in campo con gli stessi effettivi e la prima azione pericolosa è del Genoa: splendida sponda di Gilardino, Bertolacci arriva con quel pizzico di ritardo che permette ad Handanovic di anticiparlo. Al 51' il cambio tattico che deciderà la gara: esce un inguardabile Kuzmanovic, entra Icardi e l'Inter passa alle due punte. Appena entrato Icardi fa paura con un colpo di testa, ma è il Genoa ad avere il pallone dell'1-0 con Kucka che ben servito da Santana ci pensa troppo ed invece di tirare salta ad Handanovic e spreca sul successivo cross. L'Inter risponde con un "coast to coast" di Guarin, il cui tiro sibila il palo difeso da Perin. Da qui il Genoa sparisce. Entra Konatè per un Bertolacci a dir poco sottotono, ma non cambia nulla. Al 74' l'Inter passa: traversone di Jonathan deviato da Antonelli che scavalca tutti, Manfredini e Perin compresi. Sul secondo palo arrivano in tandem Nagatomo e Palacio, ma è il giapponese che insacca. Il Genoa accusa il colpo e l'Inter sfiora il raddoppio sugli sviluppi di corner prima con la traversa di Icardi, poi con il colpo di testa di Ranocchia, su cui Perin è superlativo. Entrano anche Floro Flores e Sturaro, ma Handanovic rimane un miraggio. Non lo è invece il 2-0 nerazzurro che al 91' si concretizza con l'invito al bacio di Guarin che con un colpo da "tasto triangolo", si direbbe alla play, pesca Palacio che brucia Portanova e in diagonale firma il 2-0.

IL TABELLINO

Inter-Genoa 2-0

Reti: 74' Nagatomo, 91' Palacio

Inter (3-5-1-1): Handanovic 6, Juan Jesus 6.5, Ranocchia 6,5, Campagnaro 6.5, Nagatomo 6, Kuzmanovic 5 (51' Icardi 6), Cambiasso 6 (70' Kovacic 6.5), Guarin 6.5, Jonathan 6.5, Alvarez 6 (84' Taider sv), Palacio 7. All. Mazzarri. (Carrizo, Castellazzi, Andreolli, Belfodil, Mudingayi, Wallace, Olsen, Pereyra, Rolando).

Genoa (4-3-2-1): Perin 6, Vrsaljko 7, Portanova 6, Manfredini 5.5, Antonelli 5.5, Lodi 6, Cofie 6 (88' Sturaro sv), Kucka 5.5, Bertolacci 5 (70' Konatè 5.5), Santana 4.5 (84' Floro Flores sv), Gilardino 6.5. All. Liverani. (A disp. Donnarumma, Blaze, De Maio, Gamberini, Martinez, Matuzalem, Sampirisi, Velocci, Zima).

Arbitro: Guida.

Note: ammoniti Gilardino, Perin, Manfredini, Jonathan e Guarin.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento