menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Genoa Novara 1-0 | Un tiro di Veloso fa esplodere il Ferraris

I rossoblù, in dieci uomini per più di un tempo, trovano la vittoria all'86esimo grazie a un bel tiro del portoghese. Un partita di sofferenza, vinta grazie alla tenacia e a un pò di fortuna

Quando il risultato sembrava ormai scritto, arriva il gol che non ti aspetti. Miguel Veloso con una bella rasoiata di destro  regala una gioia inaspettata al Genoa e gela il Novara negli ultimi minuti di partita, quando anche i piemontesi erano rimasti in dieci per l'esplusione di Meggiorini.

Una vittoria non troppo meritata, ma i rossoblù hanno avuto il merito di non smettere mai di attaccare, neanche dopo l'esplulsione per fallo da ultimo uomo di Antonelli nel minuto 43' del primo tempo. La squadra di Tesser ha avuto la colpa di non concretizzare le tre occasioni clamorose avute, e recrimina per la sfortuna nella traversa colpita da  Rigoni. Con questo successo il Genoa sale a quota 15, il Novara rimane nelle zone basse della classifica, al penultimo posto.

LA CRONACA DEL MATCH  Si inizia con un minuto di silenzio commosso, e in gradinata Nord compare lo striscione: 'Siamo un popolo fiero, antica città di mare. Nessuna calamità di potrà mai affondare'.

Malesani manda in campo Granqvist e Constant, preferendoli a Dainelli (non al meglio) e a Kucka. Tesser schiera in attacco la coppia Meggiorini-Rubino. Il primo tempo è davvero brutto: il Genoa gioca senza un'organizzazione precisa di gioco, si affaccia ripetutamente dalle parti del portiere Fontana, ma non riesce ad essere incisivo negli ultimi sedici metri. il Novara si difende con ordine e riparte rendendosi pericoloso in qualche occasione. Al 43' la partita cambia: su un brutto corner battuto da Veloso, il Novara riparte in contropiede, e Antonelli viene espulso dall'arbitro Giannoccaro per fallo da ultimo uomo su Mazzarani.

Malesani corre ai ripari e ad inizio ripresa sostituisce uno spento Constant con Dainelli. Anche in inferiorità numerica, il Genoa non rinuncia ad attaccare ma è il Novara ad avere le occasioni più clamorose, prima al 18' con la traversa colpita da Rigoni, poi con Rubino e ancora con Rigoni. Ma le occasioni non si concretizzano, e negli utlimi minuti la partita vive momenti concitati, prima, al 36esimo, con l'esplusione di Meggiorini per proteste, poi al 41', quando Veloso con un tiro chirurgico trova il gol che regala i 3 punti ai Grifoni.

CHIAVE DELLA PARTITA Il Genoa non molla mai e pur giocando per più di metà del match in 10 uomini, fa la partita. Bisogna ammettere che anche la fortuna ha fatto la sua parte quest'oggi.

DICHIARAZIONI POST GARA “Questa vittoria è dedicata a tutta la città.Credo di avere onestà sportiva e morale ed oggi dico che la squadra mi è piaciuta, ha fatto una prestazione di carattere. Tesser: "La partita l'abbiamo fatta noi, più del Genoa, poi Veloso ha trovato il gol. Ci sarebbe stato stretto il pareggio",

TABELLINO

GENOA (4-3-1-2) : Frey, Mesto, Granqvist, Moretti, Antonelli, Rossi, Veloso, Constant (Dainelli 1′ s.t.), Merkel (Jorquera 19′ s.t.), Palacio, Caracciolo (Pratto 30′ s.t.). All. Malesani.
NOVARA (4-3-1-2) : Fontana, Morganella, Dellafiore, Centurioni, Gemiti, Marianini (Granoche 42′ s.t.), Radovanovic (Giorgi 45′ s.t.), Rigoni, Mazzarani (Pinardi 14′ s.t.), Rubino, Meggiorini. All. Tesser.

Marcatori: Veloso (G) al 41′ s.t.
Note: Ammoniti: Morganella (N), Centurioni (N), Rubino (N), Meggiorini (N), Moretti (G), Constant (G), Palacio (G).Espulsi: Meggiorini (N) al 36′ s.t., Antonelli (G) al 43′ p.t..

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento