menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Genoa Milan 0-2 | Prima sconfitta casalinga per i rossoblù

Gli uomini di Malesani perdono la prima partita a Marassi della stagione: segna, prima Ibra su rigore (espulsione di Kaladze), poi Nocerino. Esordio in serie A per Zè Eduardo

Primo stop casalingo in stagione per il Genoa di Malesani, bloccato da un Milan che sale momentaneamente in vetta alla classifica. Il primo tempo, interrotto per qualche minuto a causa dei disordini scoppiati tra le tifoserie e la polizia fuori dallo stadio, finisce a reti inviolate. Nella ripresa l'equilibrio è rotto da un fallo in area di Kaladze che provoca l'esplusione del genoano e il rigore che porta in vantaggio il Milan, che poi raddoppia con Nocerino e vince meritatamente la partita.

CRONACA DEL MATCH Nel Genoa, si sapeva, manca Palacio, e Malesani manda in campo l'inedita coppia Jankovic - Pratto, con una difesa a 5 composta da Kaladze, Dainelli, Granqvist, e Mesto e  Moretti a spingere sulle corsie laterali. A centrocampo Veloso, Rossi e Constant. Nel Milan non c'è a sorpresa Pato, al suo posto Robinho.

Il primo tempo è di puro possesso palla della squadra di Allegri, che cerca di costruire qualche buona azione da rete: ogni tentativo viene però ostacolato con efficacia dall'attenta difesa genoana. E' chiara l'intenzione di Malesani, che imposta la partita in difesa, per poi affidarsi a veloci ripartenze e pressing sui milanisti. Al 16' la partita viene interrotta dall'arbitro: all'esterno dello stadio avvengono scontri tra i tifosi genoani e quelli milanisti, con l'intervento della polizia che lancia dei lacrimogeni. L'aria diventa irrespirabile anche sul terreno di gioco, e l'arbitro Celi sospende la partita. Dopo 10 minuti il match riprende, vivo, con qualche occasione per parte, ma il primo tempo si chiude sullo 0-0.

Nella ripresa l'episodio che dà la svolta: Robinho lancia in area Ibra, che viene steso da Kaladze: cartellino giallo per il georgiano, che era già ammonito, e conseguente esplusione. Lo stesso svedese trasforma il rigore che regala il vantaggio ai rossoneri.

Nonostante l'inferiorità numerica il Genoa non molla, spinto dal tifo del pubblico: Rossi sfiora il gol di tacco, Malesani tenta il tutto per tutto inserendo anche Zè Eduardo, all'esordio. Ma nel momento migliore del Genoa è ancora il Milan a segnare, grazie alla rete di rapina di Nocerino. Il secondo gol spegne le speranze rossoblù, e la partita finisce con una vitttoria meritata della compaggine di Allegri.

CHIAVE DEL MATCH L'esplulsione di Kaladze. Il Genoa fino a quel momento aveva resistito bene agli incessanti attacci dei rossoneri. Ma sotto di un gol e in 10, è difficile recuperare contro una squadra nettamente superiore

TABELLINO

GENOA (5-3-2): Frey; Granqvist, Dainelli , Kaladze , Moretti ; Mesto , Veloso, Rossi, Constant (24’st Merkel); Pratto (43’st Jorquera sv), Jankovic (32’st Ze’ Eduardo sv).. Allenatore: Malesani

MILAN (4-3-1-2): Ameli; Abate, Yepes, Thiago Silva, Antonini ; Aquilani , Ambrosini  (24’st Seedorf), Nocerino; Boateng; Ibrahimovic, Robinho (43’st El Shaarawy sv).. Allenatore: Allegri

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento