menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Genoa Milan 0-2 | Pazzini e Balotelli stendono il Grifone

La squadra di Ballardini esce sconfitta dal Ferraris ma recrimina per un palo e due rigori negati. Rossoneri cinici sottoporta e bravi a difendersi in inferiorità numerica

Finisce esattamente come la scorsa stagione, 0-2, l'anticipo della 28esima giornata di serie a tra Genoa e MIlan. Un match in cui il la squadra di Allegri ha sfruttato al meglio le poche occasioni da rete costruite e si è difesa con ordine, gli uomini di Balllardini invece hanno messo in campo una grande forza di volontà ma hanno sbagliato troppo negli ultimi venti metri rendendosi poco pericolosi dalle parti di Abbiati (clicca qui per le pagelle).

E come era accaduto nella gara contro la Roma, la conduzione arbitrale non ha convinto: il Genoa infatti ha più di un rimpianto per due rigori non concessi da Damato nel primo tempo che sembravano esserci. Nel complesso il fischietto non è sembrato all'altezza, scontentando una e l'altra parte.

CRONACA DEL MATCH La sfida si gioca su un campo pesante messo a dura prova dalla pioggia e la partita è poco spettacolare e molto fisica: il match si sviluppa sulle corsie laterali e il MIlan prova a sfruttare le ripartenze veloci dei suoi uomini di classe. Il Genoa invece è meno intraprendente rispetto alle ultime uscite e la manovra offensiva appare un pò contratta. Al 22esimo gli ospiti sfruttano uno svarione difensivo di Portanova, che liscia in area, e vanno in rete con Pazzini: l'ex Samp esulta sotto la Gradinata Nord scatenando le ire del pubblico di casa. L'attaccante milanista è però costretto poco dopo ad uscire per infortunio, al suo posto Balotelli.

Il Genoa reagisce con orgoglio, attua un asfissiante pressing sui milanisti e al 33esimo ha l'occasione più ghiotta: Niang intercetta con una mano in area, sarebbe rigore ma Damato lascia correre tra mille proteste dei rossoblù. Quattro minuti dopo Granqvist viene platealmente spinto in area di rigore, ma Damato lascia ancora correre.

Il secondo tempo si apre con un clamoroso palo di Bovo su punizione: i segnali sono chiari, la porta del Milan sembra stregata. I rossoneri soffrono la presione rossoblù ma rischiano poco e in una delle poche sortite offensive della ripresa trovano il gol del raddoppio con Balotelli, bravo a sfruttare un bell'assist di Muntari

Nel finale il Milan rimane in inferiorità numerica a causa dell'espulsione di Constant (reazione su un brutto fallo di Bovo): il Genoa così si gettta nella metà campo milanista a caccia di un gol che riaprirebbe la partita ma ancora una volta la manovra rossoblù è poco fluida e ordinata e non si concretizza, complice una difesa milanista sempre attenta e un Abbiati sempre puntuale nelle chiusure.

Il Milan conquista così tre punti fondamentali per la corsa al terzo posto, il Genoa esce tra gli applausi del proprio pubblico ma anche questa volta la classifica non si muove.

TABELLINO

GENOA (3-5-2) Frey; Granqvist (dal 32’ Jankovic), Portanova, Moretti; Cassani (dal 14’ s.t. Immobile), Bovo (dal 23’ s.t. Jorquera), Tozser, Vargas, Antonelli; Bertolacci, Borriello (Tzorvas, Donnarumma, Pisano, Ferronetti, M. Rigoni): All: Ballardini

MILAN (4-3-3) Abbiati; De Sciglio, Zapata, Mexes (dal 1’ s.t. Yepes), Constant; Flamini, Montolivo, Muntari; Niang, Pazzini (dal 25’ p.t. Balotelli), El Sharaawy (dal 23’ s.t. Abate) (Amelia, Gabriel, Zaccardo, Nocerino, Ambrosini, Traoré, Bojan, Robinho). All: Allegri

MARCATORI Pazzini al 22‘ p.t.; Balotelli al 15’ s.t.

Espulso Constant al 20' s.t. (gioco scorretto, c.n.r). Ammoniti Balotelli, Portanova, Bovo, Antonelli per gioco scorretto, Flamini per comportamento non regolamentare

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento