Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Genoa-Juventus 1-3: goal di Dybala, Sturaro e doppietta di Ronaldo

I rossoblù disputano una gara prevalentemente difensiva e sembrano quasi riuscire a stoppare i campioni d'Italia, ma nel finale una doppietta su rigore di Cristiano Ronaldo spezza l'equilibrio

Dopo il pareggio-beffa di Firenze, il Genoa torna in campo con la "mission impossible" di fare punti contro la Juventus. Rossoblù attenti e dediti quasi esclusivamente alla fase difensiva. Sturaro nella ripresa risponde a Dybala e la partita resta in equilibrio fino agli ultimi minuti, ma due calci di rigore di Cristiano Ronaldo permettono ai bianconeri di portare a casa la vittoria.

La cronaca del match

Grifone che viste le premesse può solo aspettare le sfuriate avversarie e provare a ripartire in contropiede, e in effetti è così che Maran ha preparato la partita. Solido 4-4-2 con gli esterni di centrocampo che non sono certo ali, ma sono pronti invece a raddoppiare e contenere. La Juve come da pronostico ha sempre il pallino del gioco in mano, la percentuale di possesso palla è altissima, ma il muro rossoblù non è facile da superare. Dopo 2' Rabiot la butta dentro ma con il braccio, ammonizione per il francese. Ancora pericolosa la Juve al 10' con McKennie che colpisce di testa in area, Perin salva in corner. Ronaldo prova a inventare, ma su di lui c'è una gabbia costante. Ci provano sempre i bianconeri con Alex Sandro, McKennie e Chiesa, ma la difesa del Grifone è attenta. Vicino al goal anche il Genoa con un errore di disimpegno della difesa juventina, Scamacca per poco non riesce ad approfittare della buona chance. Nessuna occasione clamorosa nella prima frazione, con la formazione di Maran schiacciata all'indietro e votata quasi esclusivamente alla difesa, ma che ha buon gioco nel neutralizzare gli attaccanti bianconeri. Potenzialmente ci sarebbe anche qualche contropiede interessante, ma nei fatti la Juve rischia pochissimo.

La gara si accende della ripresa, seppur il copione resti invariato con il Genoa tutto raccolto in difesa. Fin da subito i campioni d'Italia fanno capire che hanno intenzioni bellicose, e CR7 prova una conclusione che termina larga. Al 57' si sblocca Paulo Dybala: tocco di testa di McKennie, l'argentino si inserisce e con il mancino batte Perin. Il Genoa sembra aver accusato il colpo: brutta palla persa, Ronaldo serve Chiesa che raddoppia ma in posizione di fuorigioco, rete dunque annullata. Sembra mettersi male per i rossoblù, ma a sorpresa ecco l'immediato pareggio: Pellegrini crossa in mezzo e sul secondo palo sbuca l'ex Sturaro che con un preciso piatto batte Szczesny. Prova a rispondere la Juve, ma la rete di Dybala al 66' viene annullata per posizione irregolare. Arrivano i primi cambi, con Behrami e Destro che rilevano Sturaro e uno spento Scamacca. Pirlo risponde con Morata al posto di Rabiot, poco dopo entra anche Shomurodov per Pjaca.

Ultimi minuti di grande pressione dei bianconeri, che si gettano in attacco per trovare il raddoppio. Perin salva sul colpo di testa di Ronaldo, il Genoa risponde con la conclusione di Rovella che rischia di sorprendere Szczesny. Il più pericoloso in questa fase sembra però Cuadrado, costante spina nel fianco per la difesa rossoblù. Al 76' Rovella si oppone al colombiano in area, ma Di Bello fischia il fallo. Sul dischetto va Ronaldo che con un tiro centrale supera Perin. Dentro Pandev e il giovane Caso per Rovella e Radovanovic, Maran tenta il tutto per tutto. Il Grifo si protende in avanti per trovare ancora il pareggio, ma all'88' pasticcio di Pellegrini che passa all'indietro mettendo fuori tempo sia Bani che Perin: Morata si invola e l'estremo rossoblù lo stende. Secondo rigore per la Juve e seconda trasformazione per Cristiano Ronaldo, la partita si chiude qui. In classifica non cambia nulla, ma il Crotone si è pericolosamente avvicinato.

TABELLINO E VOTI

GENOA-JUVENTUS 1-3

Reti: 57' Dybala, 61' Sturaro, 78' (rig.) e 89' (rig.) Ronaldo

Genoa (4-4-2): Perin 6.5; Goldaniga 6, Bani 6, Masiello 6, Pellegrini 5.5; Lerager 6, Radovanovic 6 (82' Caso sv), Rovella 6 (82' Pandev sv), Sturaro 6.5 (66' Behrami 6); Pjaca 5.5 (73' Shomurodov sv), Scamacca 5.5 (66' Destro 5.5). All.: Maran. 

Juventus (4-4-2): Szczesny 6; Cuadrado 6.5, Bonucci 6, De Ligt 6 (91' Dragusin sv), Alex Sandro 6; McKennie 6.5, Bentancur 6, Rabiot 5.5 (67' Morata 6), Chiesa 5.5 (83' Bernardeschi sv); Ronaldo 6.5, Dybala 6.5 (83' Kulusevski sv). All.: Pirlo.

Arbitro: Di Bello di Brindisi.

Note: ammoniti Rabiot, Goldaniga, McKennie, Bentancur, Perin, Bani.

Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | Genoa-Juventus 1-3: goal di Dybala, Sturaro e doppietta di Ronaldo

GenovaToday è in caricamento