menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Genoa Juventus 1-3 | Occasione sprecata dagli uomini di De Canio

I bianconeri vincono una partita dominata per lunghi tratti dai rossoblù, troppo spreconi sottoporta. Di Immobile, Giaccherini, Vucinic e Asamoah le reti

Sconfitta amara per il Genoa di De Canio, che perde a Marassi contro la Juventus per 1-3. Il risultato è bugiardo perchè i rossoblù hanno giocato meglio dei bianconeri dominando per lunghi tratti di partita, ma hanno la grande colpa di non aver capitalizzato le tantissime occasioni da rete, alcune clamorose, costruite. Gli uomini di Carrera al contrario hanno sfruttato al meglio le poche palle gol concesse da Canini e compagni e hanno vinto la partita grazie al cinismo.

A mister De Canio resta comunque la buona prestazione dei suoi, che hanno mostrato davvero un bel gioco e una grande condizione fisica per lunghi tratti di gara, con un Immobile sempre più leader.

CRONACA DEL MATCH L'inizio è tutto di marca genoana: gli uomini di De Canio partono a  mille con grande pressing rubando moltissime palle a un centrocampo bianconero spaesato. Dopo pochi minuti l'ex della gara Borriello ha tra i piedi l'occasione per l'1-0 ma calcia di poco a lato. Il suo concittadino Immobile invece pochi minuti dopo non sbaglia e sigla la rete del vantaggio superando Buffon con un preciso destro. La Juve non riesce a scuotersi e il Genoa domina il primo tempo, costruendo altre palle gol prima con Jankovic, che spreca malamente, poi con Borriello, ma l'intervento in scivolata di Bonucci è provvidenziale. Lo stesso Bonucci rischia grosso poco dopo con un intervento falloso su Kucka nei pressi dell'area di rigore, ma viene graziato da Rocchi che lo ammonisce solamente ( tra le vibranti proteste del pubblico che invoca il cartellino rosso).

Nella ripresa la squadra bianconera prova fare la partita e reagisce con orgoglio allo strapotere genoano del primo tempo e colpisce un palo con Giovinco. Il Genoa non sta a guardare e sfiora il 2-0 prima con Sampirisi (di poco fuori) poi con Borriello (traversa).

Al 18esimo l'episodio chiave della gara: Bertolacci solo davanti a Buffon sbaglia la più facile delle occasioni e sulla ripartenza la Juve trova il pareggio grazie a Giaccherini. Una doccia fredda per gli oltre 25 mila tifosi rossoblù che poco dopo devono ingoiare anche il boccone amaro del vantaggio juventino: Sampirisi stende in area Asamoah, l'arbitro assegna il rigore trasformato poi da Vucinic. Il Genoa non ne ha più e subisce anche il terzo gol con Asamoah che decreta definitivamente la vittoria juventina.

TABELLINO

GENOA (4-3-3): Frey; Sampirisi (33' s.t. Ferronetti), Canini, Bovo (22' s.t. Granqvist), Antonelli (37's.t. Melazzi); Kucka, Seymour, Bertolacci; Jankovic, Borriello, Immobile. (Tzorvas, Stillo, Tozser, Moretti, Piscitella, Merkel, Anselmo, Jorquera). All.: De Canio.

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Caceres (31' s.t. Lichtsteiner), Marchisio, Pirlo, Giaccherini, De Ceglie (10' s.t. Asamoah); Matri (10' s.t. Vucinic), Giovinco. (Storari, Rubinho, Lucio, Marrone, Vidal, Pogba, Isla, Bendtner, Quagliarella). All.: Conte (squalificato, in panchina Carrera)

MARCATORI: Immobile al 18' p.t.; Giaccherini al 16', Vucinic su rigore al 33', Asamoah al 39' s.t.

AMMONITI Ammoniti Immobile, Pirlo, Bonucci, Canini, Barzagli

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento