menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Genoa Inter 0-0 | I rossoblù restano in serie A, retrocedono Palermo e Siena

Basta un punto alla squadra di Ballardini per garantirsi la matematica permanenza nella massima serie. I rosanero sconfitti a Firenze salutano alla serie A, retrocedono anche i toscani

Obiettivo centrato: il Genoa conquista con un turno di anticipo la matematica salvezza tra le mura amiche. Ai rossoblù basta il pareggio per 0-0 contro l'Inter per festeggiare (guarda il video): il Palermo infatti è stato sconfitto dalla Fiorentina e deve dire addio alla massima serie.

Un obiettivo, per il Grifone, che sembrava molto difficile fino a un mese fa: ma i nove punti conquistati nelle ultime cinque giornate di campionato (vittorie contro Chievo e Pescara, pareggi contro Atalanta, Torino e Inter) hanno rilanciato le quotazioni genoane, garantendo alla società di Preziosi l'ennesima (sospirata) salvezza.

Fa festa il pubblico genoano, accorso in massa al Ferraris, determinante in quanto a tifo e appoggio in questo periodo difficile. I tifosi hanno voglia di archiviare questo campionato sottotono, nella speranza che l'anno prossimo le cose possano cambiare, già a partire dal mercato estivo.

CRONACA DEL MATCH Sugli spalti sctiscioni in ricordo delle vittime della tragedia avvenuta in porto, per i primi cinque minuti di partita i tifosi restano in silenzio 'Cinque minuti di silenzio per delle morti senza senso' è lo striscione che domina la Gradinata Nord.

La partita non è entusiasmante, le due squadre giocano a ritmi piuttoso bassi complice il caldo che avvolge Marassi, e il gioco ne risente. L'Inter sembra più in palla rispetto alle ultime prestazioni, confeziona molto possesso palla ma poche azioni da gol. Nel primo tempo è il Genoa a sfiorare la rete del vantaggio con Borriello e Bertolacci, ma Handanovic si conferma tra i migliori portieri della serie a e compie due grandi interventi.

Nella ripresa la partita scorre senza grandi emozioni, le notizie che arrivano da Firenze confortano e tranquillizzano il Grifone, l'Inter gioca senza grande motivazione. Nel finale un solo brivido, quando Rocchi colpisce la traversa.

Tutti aspettano solo il triplice fischio, che arriva dopo 3 minuti di recupero e che fa gioire e festeggiare giocatori e pubblico. Non mancano anche i cori per Ballardini, che ha saputo risollevare una squadra in piena crisi di gioco e risultati.

TABELLINO

GENOA (4-3-1-2): Frey; Granqvist, Portanova, Manfredini, Antonelli; Rigoni, Matuzalem, Vargas (45' st Moretti); Bertolacci; Floro Flores (30'st Kucka), Borriello (42'st Immobile). (Donnarumma, Stillo, Jankovic, Cassani, Tozser, Nadarevic, Pisano). All. Ballardini.

INTER (3-4-2-1): Handanovic; Ranocchia (32'st Spendlhofer), Cambiasso, Pasa; Schelotto, Kuzmanovic, Kovacic, Nagatomo; Guarin (38' st Benassi), Alvarez (15' st Cassano); Rocchi. (Belec, Carrizo, Forte, Garritano, Ferrara, Olsen). All. Stramaccioni.

Ammoniti: Guarin, Matuzalem.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento