menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Genoa, Gilardino: "Tanti gol qui a Genova e poi la maglia azzurra"

A un mese dal suo arrivo, l'attaccante ex viola fa un primo bilancio dell'esperienza con la maglia rossoblù. L'obiettivo è quello di segnare il più possibile e di riconquistare la Nazionale

Alberto Gilardino è arrivato da solo un mese a Genova, ma ha già conquistato stampa e tifosi: ha segnato il primo gol con la maglia rossoblù e ha instaurato un’intesa che promette scintille con Rodrigo Palacio. E’ tempo quindi di fare i primi bilanci per l’attaccante di Biella.

"Sono molto soddisfatto di questo primo mese, ho instaurato un ottimo rapporto con compagni sia fuori che dentro il campo e devo ringraziarli perché è anche grazie a loro se riesco ad esprimermi al meglio”, ha esordito Gilardino.

A chi gli chiede di Palacio, l’attaccante risponde: “Con Rodrigo mi trovo molto bene, è un giocatore straordinario e tatticamente intelligente, sa come muoversi e questo mi aiuta tantissimo ad integrarmi con lui”.

Per il Genoa arriva un periodo pieno di impegni: prima la trasferta a Catania di domenica, poi il recupero a Bergamo, un crocevia importante per la squadra di Marino, che esige dai propri ragazzi una prestazione positiva anche lontano dal Ferraris:  “In trasferta abbiamo sempre faticato, ci è capitato spesso di vanificare gli sforzi fatti nel corso del 90 minuti con errori banali. Stiamo lavorando per migliorarci sempre sia dal punto di vista fisico che mentale. Catania è un campo difficile ma cercheremo di poter a casa punti:  con queste due partite vedremo il nostro valore”.

Infine, un accenno alla Nazionale: in estate ci sono gli Europei, e Gilardino vuole conquistare la maglia azzurra con una grande stagione qui a Genova:  “In questi tre mesi devo dare il massimo per questa maglia, per convincere Prandelli a portarmi agli Europei. Per me la nazionale è sempre un obiettivo per me e ho voglia di fare bene. Sarebbe una grande emozione ritornare in azzurro, magari già nell’amichevole che si disputerà a Marassi contro gli Stati Uniti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento