menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Genoa, Preziosi conferma: «Trattativa con i cinesi, mercato dipende da loro»

Preziosi conferma l'entrata in società del gruppo cinese, tra dieci giorni si decide in che forma. Intanto il presidente fa il punto sul calciomercato rossoblù, che dipenderà proprio dalla cordata asiatica

Se qualcuno avesse ancora avuto dei dubbi, ci ha pensato proprio lui, Enrico Preziosi, a toglierli. La cordata cinese è pronta ad entrare in società, è pronta a rilevare parte del Genoa e, a detta del patron rossoblù, «il calciomercato dipenderà da loro».

Le parole di Preziosi sono arrivate durante la trasmissione We Are Genoa in onda su Telenord. «I cinesi sono un gruppo solido, da parte mia entro 10 giorni capirò i tempi che occorreranno per chiudere la trattativa. Potendo scegliere cederei loro una quota intorno al 30%, ma di fronte alla certezza che cambiare possa assicurare alla società un futuro migliore sono pronto a mettermi da parte».

Sul mercato «Senza cinesi dovremmo fare qualche cessione, ma senza indebolire la squadra. Su Perin è normale che ci sia interesse, per Sturaro avevamo l'accordo con la Roma per cederlo in comproprietà tenendolo al Genoa ancora un anno ma ora le compartecipazioni sono state abolite e bisogna vedere, ma di certo l'anno prossimo vogliamo ripartire da lui».

Sugli acquisti: «Bueno è quello con cui siamo più avanti, Perotti lo volevo a gennaio ma non abbiamo ancora concluso. E anche il portoghese Lica mi interessa. Improta lo abbiamo preso e viene da noi, vorrei riportare Ragusa a casa e poi ci piace D'Alessandro. In difesa invece vorrei vedere Polenta con la maglia del Grifone. Rigoni è un mestierante che in A fa comodo e stesso discorso per Greco, ci possono stare soprattutto se Kucka giocherà in avanti, Cofie ha giocato poco e potrebbe andare altrove». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Genova c'è lo scalone a cui si ispirò Hitchcock per "Vertigo"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento