menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Genoa: Moretti e Bovo al Torino, Gilardino resta, Frey no

Enrico Preziosi annuncia la permanenza di Alberto Gilardino in rossoblù. Esodo verso Torino: in granata il senatore Moretti, Bovo e Immobile via Juve. Ceduto Acerbi al Sassuolo e anche Frey sembra giunto al capolinea. Preso Moussa Konatè

Giorni caldissimi in casa Genoa tra le preoccupazioni derivanti dal calcioscommesse e gli ultimi movimenti del calciomercato. L'asse Genova-Torino, sponda granata, è viva e tre giocatori rossoblù approdano alla corte di Giampiero Ventura. Ciro Immobile, via Juventus, Cesare Bovo e soprattutto uno dei veterani del grifone, Emiliano Moretti.

Dopo quattro stagioni, quasi un record considerando le politiche societarie di Preziosi, Moretti lascia così il Genoa. Secondo quanto rivelato da Sky Sport l'ex Valencia ha sottoscritto un contratto in serata. Ufficiale invece già nel pomeriggio la cessione di Cesare Bovo, giocatore mai entrato nelle grazie dei tifosi rossoblù soprattutto dopo la sciagurata autorete nel derby. Manca poco invece all'ufficialità di Ciro Immobile in granata, Preziosi continua a ribadire la volontà della società di lasciarlo partire solo nel caso in cui la Juventus dia Boakye ai rossoblù, ma il Torino sembra aver fatto molti passi avanti nella trattativa coi bianconeri (legata a doppio filo alla cessione di Ogbonna).

Ma le cessioni in casa Genoa non finiscono qui: il Sassulo ha infatti annunciato l'arrivo in compartecipazione dalla società rossoblù del difensore Francesco Acerbi, la scorsa stagione metà anno al Milan e metà al Chievo.

Capitolo Frey: «Frey? Prima aspetto che mi comunichi la sua volontà, poi ci muoveremo di conseguenza, ma il titolare non sarà Perin: diventerà il più forte di tutti ma serve un portiere esperto». Parole di Enrico Preziosi, parole che sanno molto di addio per il portiere rossoblù, su di lui è sempre più insistente la società turca del Bursaspor, che ha offerto un triennale al francese. Per il sostituto girano le voci di Viviano e Sorrentino, ma per entrambi il prezzo del cartellino è alto.

Sul fronte arrivi invece il presidente Enrico Preziosi sembra avere le idee chiare: «Gilardino resta». «Gilardino è uno degli attaccanti più forti nel panorama italiano: con Borriello sapete tutti come è finita, ma non ci sono rimpianti. Sono certo che Gilardino farà bene, il suo score parla chiaro. Mi aspetto da lui quei gol che non è riuscito a fare per vari motivi nella sua prima esperienza al Genoa».

Preso intanto dal Krasnodar, società della Premier League Russa, l'attaccante senegalese Moussa Konatè, ventanni, l'anno scorso metà stagione in Russia (10 presenze 1 gol) e metà in Israele al Maccabi Tel Aviv (29 presenze 5 gol). Prezzo del cartellino, due milioni di euro. Sulle possibili entrate invece continuano a circolare i nomi di Mario Santana, visti i buoni rapporti con il Torino e di Sime Vrsaljko, giovane difensore della Dinamo Zagabria «Lo considero uno dei difensori più promettenti in Europa» ha chiuso il patron rossoblù.

Intanto è boom sul fronte abbonamenti con già 11.200 tessere staccate. E  da giovedì 11 luglio, presso il Ticket Office del Genoa Museum & Store (orario continuato 10-20) avrà inizio la vendita libera degli abbonamenti Gradinata Nord, contestualmente a quella per gli altri settori iniziata nei giorni scorsi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento