Sabato, 18 Settembre 2021
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Atalanta-Genoa 0-0: cronaca e highlights

Buon punto per un Grifone ordinato e caparbio. Nella prima frazione i rossoblù giocano meglio e sfiorano in più occasioni il vantaggio, poi nella ripresa è assedio nerazzurro ma la difesa non concede nulla

Dopo l'impresa sfiorata contro la Juve in coppa, arriva un'altra prestazione incoraggiante per il Genoa di Ballardini. A Bergamo, dove nelle ultime giornata i padroni di casa avevano collezionato solo larghe vittorie, arriva un meritato 0-0 che permette di fare un importante passo avanti in classifica. Ottimo primo tempo di Criscito e compagni, con Shomurodov che va vicinissimo al goal in due occasioni. Nel secondo tempo la Dea si butta in avanti e il Grifone pensa esclusivamente a difendersi, ma la retroguardia è brava a ribattere colpo su colpo.

La cronaca del match

Novità nella formazione rossoblù: dopo i problemi muscolari di Scamacca, anche Destro accusa un fastidio in extremis, e i due non vanno nemmeno in panchina. Dall'inizio Pjaca con Shomurodov, ma la vera notizia è l'esordio in campo dal 1' del nuovo acquisto Kevin Strootman. L'inizio del Genoa è convincente: squadra viva, buon palleggio e alcune ghiotte opportunità create già nei primi minuti. Dopo un tentativo iniziale di Pjaca sull'esterno della rete, ci prova Shomurodov all'8' ben pescato da Strootman, controllo di petto e conclusione fuori di un soffio. Ancora Pjaca al quarto d'ora entra in area e prova il tiro respinto da Gollini. Atalanta contratta, anche se gli orobici danno sempre l'impressione di potersi accendere da un momento all'altro. Al 18' infatti buona opportunità nerazzurra su un batti e ribatti conseguente a un calcio d'angolo: Zapata prova il tocco ravvicinato ma l'azione sfuma. La Dea alza il baricentro, ma la gara resta equilibrata e divertente, con continui capovolgimenti di fronte. Il pressing asfissiante bergamasco comincia a mettere un po' in difficoltà il Grifone: la difesa rossoblù va in affanno, ma riesce comunque a rispondere colpo su colpo senza concedere colossali occasioni da rete. La più pericolosa è quella di Ilicic al 39', con un sinistro a giro che finisce fuori dallo specchio. Capovolgimento di fronte e Genoa ancora vicinissimo al vantaggio: cross di Zajc dalla destra, Shomurodov conclude verso la porta ma Gollini è strepitoso nel deviare con il piede.

Nell'intervallo Ballardini sostituisce Zajc (comunque positivo) con Lerager, per dare maggior compattezza al centrocampo in previsione di un assalto orobico. Nei primi minuti il Genoa ripete il buon inizio della prima frazione, chiudendo bene tutti gli spazi di fronte a un'Atalanta che comunque attacca con maggior decisione, e provando poi a ripartire con apprezzabili trame offensive. Al 56' ancora doppio cambio rossoblù, con Goldaniga che rileva Masiello e Behrami che prende il posto di Strootman. Giudiziosa la prova dell'olandese, che si è gestito in attesa di raggiungere la migliore condizione ma ha comunque lasciato intravedere le grandi qualità che tutti conosciamo. Gasperini toglie Zapata e inserisce Muriel, pericolo numero uno sempre bravo a spaccare le partite da subentrante. Al 58' buon lavoro di Ilicic a servire Toloi, conclusione alta del difensore brasiliano. La Dea preme in cerca del vantaggio e il Grifone arretra. Grande occasione per i padroni di casa al 65': sugli sviluppi di un corner Hateboer lascia partire un gran tiro che colpisce il palo esterno.

Entra anche Pandev al posto di Pjaca, Ballardini cerca maggior freschezza in attacco. Ritmi alti in questa fase, con le due squadre che producono lo sforzo maggiore ma commettono anche molti errori in fase di rifinitura. Al 73' punizione battuta da Muriel, palla che finisce alta. Due minuti più tardi azione ficcante di Gosens, tiro-cross deviato dalla difesa e grande riflesso di Perin che chiude sul primo palo. Atalanta in pressione continua, il Genoa non riesce più a uscire. Ballardini prova dunque a blindare la retroguardia inserendo l'altro nuovo acquisto Onguene per uno stanchissimo Zappacosta. All'82' ci prova da lontano De Roon, conclusione pericolosa che termina però alta. Grifone nel fortino per tutti gli ultimi minuti: i nerazzurri ci provano in ogni modo ma non riescono a superare l'attenta difesa rossoblù. Dopo 5' di recupero arriva il fischio finale, e il Genoa porta a casa un punto prezioso salendo a quota 15 in classifica.

TABELLINO E VOTI

ATALANTA-GENOA 0-0

Atalanta (3-4-1-2): Gollini 6.5; Toloi 6, Palomino 5.5, Djimsiti 6; Hateboer 6.5 (88' Maehle sv), De Roon 6.5, Freuler 6, Gosens 6; Malinovskyi 5 (66' Miranchuk 6.5); Ilicic 5.5 (88' Lammers sv), Zapata 5 (57' Muriel 5.5). All.: Gasperini.

Genoa (3-5-2): Perin 6.5; Masiello 6 (56' Goldaniga 6), Radovanovic 6.5, Criscito 6.5; Zappacosta 6.5 (80' Onguene sv), Strootman 6.5 (56' Behrami 6), Badelj 6.5, Zajc 6 (46' Lerager 6.5), Czyborra 6; Shomurodov 6.5, Pjaca 6 (68' Pandev 6). All.: Ballardini.

Arbitro: Marinelli di Tivoli.

Note: ammoniti Goldaniga, Zappacosta, Gosens.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | Atalanta-Genoa 0-0: cronaca e highlights

GenovaToday è in caricamento