Genoa

Coppa Italia, Genoa-Alessandria 1-2: i grigi in dieci espugnano il Ferraris

Marras e Bocalon firmano il passaggio ai quarti dei piemontesi. Pavoletti prova a rovinare la festa dell'Alessandria, ma non basta. Troppi errori, davanti e dietro, nel Genoa, incapace di avere la meglio su una squadra di Lega Pro, rimasta in dieci

L'Alessandria espugna il Ferraris e passa ai quarti di Coppa Italia. Partita decisa ai supplementari, con gli ospiti rimasti in dieci. Gasperini esclude Perotti dall'undici iniziale e rilancia Pavoletti con Laxalt e Pandev. Nell'Alessandria sono Marconi, Iunco e Marras gli uomini da tener d'occhio. 

Brutto il primo tempo del Genoa, dopo la prima occasione rossoblù firmata Pandev su splendido invito di Rincon, l'Alessandria prende coraggio e mette in seria difficoltà il Grifone troppo sbadato in fase di ripiegamento difensivo. Ci riprova Tachtsidis con un tiro alto dal limite. Al 36' Marras pericolosissimo, difesa messa malissimo, ma il tiro è alto. Prima dell'intervallo occasione clamorosa per il Grifone, con Pavoletti ben servito da Ntcham che spara addosso al portiere. Niente da fare, si va all'intervallo sullo 0-0.

Nella ripresa ti aspetti un Genoa con il piede pigiato sull'accelleratore e invece ad andare in rete sono i grigi con un diagonale di Marras, genovese e tifoso rossoblù, servito in profondità da Nicco. Ancora, ti aspetti la reazione dei padroni di casa, ma è l'Alessandria a tenere il pallino del gioco. Al 50' Gasperini manda in campo Perotti al posto di uno spento Pandev. Entra anche Gapkè per Izzo. Il Grifone non punge come dovrebbe e Gregucci manda in campo il capocannoniere del girone A di Lega Pro, Bocalan. Gasperini s'infuria coi suoi, che faticano a rendersi pericolosi dalle parti di Vannucchi. I richiami del mister scuotono la squadra: le occasioni si sprecano, purtroppo per la gradinata Nord nel vero senso della parola. Al 78' proteste rossoblù per un contatto in area fra Sosa e Pavoletti, ma per l'arbitro non c'è niente. Poco dopo nell'Alessandria si fa male Manfrin. Gregucci ha concluso le sostituzioni e i grigi restano in dieci. Al 92' il Genoa passa con Pavoletti di testa su sponda di Burdisso. Si va ai supplementari.

Nonostante l'uomo in più, il Genoa non riesce a chiudere il match a suo favore, anzi è l'Alessandria a rendersi pericolosa. Al 94' Fischnaller, subentrato nella ripresa a Iunco, sfiora il gol e due minuti dopo colpisce la traversa. Il Genoa si scuote, ma non sale in cattedra come dovrebbe di fronte a una squdra di due categorie inferiori, costretta in dieci. Una lunga serie di corner rossoblù non serve a sbloccare il risultato. Ci provano tutti o quasi, ma l'Alessandria è attenta e Vannucchi si esalta davanti alle conclusioni degli attaccanti rossoblù. Perotti prova a mettere ordine e a caricarsi la squadra sulle spalle, ma quando ha l'occasione buona, la spreca sparando alto. In avvio del secondo tempo supplementare Marras regala a Bocalon il match ball e l'attaccante non sbaglia. Il Genoa spreca ancora alcune occasioni per pareggiare, la più clamorosa con Lazovic al 120', che tira a lato da due passi a porta sguarnita. È la fotografia del Grifone in questo momento, incapace di capitalizzare le occasioni e involuto nel contrastare la manovra avversaria. La Coppa Italia non restituisce morale, anzi lo rende sempre più grigio.  

Tutte le azioni minuto per minuto

Genoa-Alessandria 1-2

Reti: 46' Marras, 92' Pavoletti e 114' Bocalon

Genoa (3-5-2): 23 Lamanna 5,5; 5 Izzo 5 (51' Gakpé 5), 8 Burdisso 6, 3 Ansaldi 5,5; 11 Figueiras 6, 88 Rincon 5,5, 77 Tachtsidis 5, 93 Laxalt 6; 21 Pandev 5 (50' Perotti 6), 19 Pavoletti 6, 18 Ntcham 5,5 (90' Lazovic 5,5). Allenatore: Gian Piero Gasperini. In panchina: 1 Perin, 27 Ujkani, 24 Munoz, 4 De Maio, 90 Cissokho, 20 Costa, 16 Capel.

Alessandria (4-3-3): 12 Vannucchi 7; 20 Celjak 5,5, 19 Sosa 6, 6 Sirri 6,5, 18 Manfrin 6; 10 Nicco 7, 22 Vitofrancesco 6 (72' Cittadino 6,5), 14 Branca 6; 17 Marras 7,5, 9 Marconi 6 (63' Bocalon), 7 Iunco 6 (46' Fischnaller). Allenatore: Angelo Gregucci. In panchina: 1 Nordi, 2 Picone, 3 Terigi, 5 Morero, 4 Mezzavilla, 21 Loviso.

Arbitro: Banti di Livorno. Assistenti: Galloni e Vivenzi. Quarto uomo: Pinzani

Note: ammoniti Celjak, Fischnaller, Rincon e Figueiras.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppa Italia, Genoa-Alessandria 1-2: i grigi in dieci espugnano il Ferraris

GenovaToday è in caricamento