menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calciomercato Genoa: Preziosi vuole Gunnarsson, il capitano dell'Islanda

Nome nuovo in casa rossoblù, il centrocampista del Cardiff ha impressionato i tifosi di tutto il mondo nella storica cavalcata agli Europei di Francia

Il Genoa continua a muoversi sul mercato ed Enrico Preziosi guarda con interesse agli Europei che si stanno svolgendo in Francia; il nome nuovo sul taccuino del presidente rossoblù è quello del capitano dell'Islanda Aron Gunnarsson, uno dei simboli della piccola nazionale del Nord Europa che ha fatto innamorare i tifosi di tutto il mondo per la sua cavalcata terminata solo nei giorni scorsi con la sconfitta 5-2 contro la Francia nei quarti di finale. 

Il centrocampista classe 1989 si è messo in mostra per la sua grinta e il suo carattere, mediano di rottura nel centrocampo di Lagerback, ma anche capace di impostare la manovra. Nell'ultima stagione ha vestito per il quinto anno consecutivo la maglia del Cardiff nella Championship inglese (la serie B per i meno esperti) e complessivamente ha totalizzato 197 presenze e 20 reti con i gallesi. In precedenza ha giocato in Olanda con l'AZ e sempre in Inghilterra con il Coventry. 

Ma quello di Gunnarsson non è l'unico nome caldo in casa Genoa, piace ancora Nahitan Nández, centrocampista del Peñarol per il quale Preziosi avrebbe fatto un'offerta e si attende la risposta degli uruguagi mentre in difesa l'Anderlecht continua a pressare per avere De Maio, il giocatore non sembra intenzionato a volare in Belgio, ma potrebbe cambiare idea e per la sua sostituzione è sempre caldissima la pista che porta a Barba anche se l'Empoli vorrebbe tenere uno dei suoi gioielli e non sembra intenzionato a farlo partire senza un'offerta importante. 

Infine in attacco è ancora tutta da decifrare la situazione di Pavoletti, dopo il caso Lapadula Preziosi ha dichiarato che dovrebbe restare in rossoblù, ma la situazione è ancora in evoluzione. In caso di partenza i nomi per l'eventuale sostituzione sono sempre quelli di Borriello e Pinilla, il sogno è sempre Alario, argentino considerato l'erede di Milito. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Coronavirus

Coronavirus: altri 15 decessi, il più giovane aveva 61 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento