menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Genoa-Sampdoria 0-1: lampo di Gabbiadini, Genova è ancora blucerchiata

Una punizione deviata di Manolo Gabbiadini al 75' decide il derby della Lanterna numero 109. Partita da 0-0, pochissime le emozioni, ma è bastato un piazzato dell'attaccante per ridare la supremazia cittadina alla Samp

I derby sono così, zero emozioni, tanti calci, spettacolo solo sugli spalti. Ma a volte basta un episodio ed ecco che cambia tutta la storia. E l'episodio, questa volta, ha tinte blucerchiate. La punizione di Gabbiadini al 75' vale tre punti, vale il terzo posto della Samp, ma soprattutto la vittoria nel derby della Lanterna e almeno altri cinque mesi di supremazia cittadina, con annessi sfottò. Perde il Genoa, con Gasperini che contesta il gol partita per le posizioni dubbie di almeno tre giocatori blucerchiati. In ogni caso il risultato corretto sarebbe stato lo 0-0. Esulta il presidente Ferrero a fine gara, rammarico sul volto di Preziosi. Il primo round va alla Samp. Appuntamento al 22 febbraio per il secondo.

IL PAGELLONE

LA PARTITA Sorpresa nella formazione della Samp, Gastaldello parte dalla panchina, gioca Romagnoli. Palombo capitano. Nel Genoa Burdisso vince il ballottaggio con Marchese e c'è lui al fianco di De Maio. Pinilla prima punta. Atmosfera fantastica al Ferraris, grandi coreografie e bolgia d'altri tempi per il derby più bello d'Italia.

Sfida subito caldissima, primo parapiglia dopo tre minuti, con Okaka e Burdisso a muso duro dopo un intervento troppo deciso del difensore. Al 10' il primo incidente di percorso: Regini si stira in ripiegamento difensivo, entra Mesbah.

Tanti calci e poco calcio nei primi venti minuti, la prima (pseudo) emozione al 18' con una discesa interessante di Eder, cross basso, ma Perin para in sicurezza. Risponde il Genoa al 19': cross di Perotti, Pinilla in cielo, ma debole. Para Viviano. Squadre contratte, pochissime le occasioni, tantissimi i falli. Il primo cartellino al 37', ammonito Silvestre per un'entrata da dietro su Pinilla. Al 41' insidia per Perin: punizione dalla trequarti di Gabbiadini, Pinilla spazza rischiando qualcosina. Prima dell'intervallo che rischio Perin, il portiere rossoblù ritarda il rinvio sul pressing di Eder rischiando la frittata. Finisce qui il primo tempo, tanti calci, poco calcio. Spettacolo solo sugli spalti. Giusto 0-0.

Si riparte senza cambi e dopo un minuto interessante affondo del Genoa con Sturaro, cross in mezzo, ma nessuno arriva sul pallone. Al 48' primo giallo anche per il Genoa, ammonito Burdisso per un fallo su Okaka. Fioccano i cartellini, un minuto dopo giallo anche per Eder, fallo tattico. Al 52' tocca a Pinilla, scivolata su De Silvestri, giallo anche per lui. Doppia emozione al 60': liscio di Perin su un rinvio, non una gran serata per il portiere rossoblù. Poi sberla di Perotti, fuori, non di tantissimo. Gasperini cambia: fuori Kucka, dentro Matri, e il Genoa passa al 4-4-2. Al 69' nuovo cambio, questa volta forzato, entra Bertolacci per l'infortunato Burdisso e Roncaglia si accentra.

Partita senza emozioni, solo un episodio potrebbe sbloccarla ed ecco che al 75' arriva l'episodio che spacca la partita, o meglio, la città. Punizione laterale battuta da Gabbiadini, mischia in area, leggera deviazione di De Maio e la palla si insacca. Sampdoria in vantaggio, esplode la Sud. Il Genoa accusa il colpo, entra Iago Falque, ma è della Samp l'occasione successiva con un super Okaka che conclude in diagonale, fuori, ma di poco. All'86' occasionissima Genoa: prepotente colpo di testa di Pinilla, paratona di Viviano. Tre minuti di recupero, sale altissima la tensione, ma non succede più nulla. Vince la Samp, 1-0, Genova è ancora blucerchiata. Samp terza in classifica, Genoa sconfitto sul campo, ma il risultato più giusto sarebbe stato un pareggio. Ma questo è il calcio, questo è il derby. Basta un episodio per vincere, e per prendersi la supremazia cittadina.

TABELLINO E VOTI

Genoa-Sampdoria 0-1

Rete: 75' Gabbiadini

Genoa (4-3-3): Perin 5.5; Roncaglia 6, De Maio 6.5, Burdisso 6.5 (69' Bertolacci 5.5), Antonelli 5.5, Edenilson 6, Rincon 6.5 (80' Falque sv), Sturaro 6; Perotti 6, Pinilla 5.5, Kucka 5.5 (59' Matri 5). All. Gasperini. (A disp. Lamanna, Sommariva, Antonini, Izzo, Lestienne, Greco, Mandragora, Rosi).

Sampdoria (4-3-3): Viviano 6.5; De Silvestri 6, Silvestre 6.5, Romagnoli 7, Regini sv (10' Mesbah 6); Soriano 6.5, Palombo 6.5, Obiang 6.5 (89' Krsticic); Gabbiadini 6.5 (84' Sansone sv), Okaka 6.5, Eder 5.5. All. Mihajlovic. (A disp. Da Costa, Romero, Duncan, Fedato, Krsticic, Bergessio, Rizzo, Gastaldello, Marchionni, Cacciatore).

Arbitro: Damato.

Note: ammoniti Silvestre, Burdisso, Eder, Pinilla, Obiang.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Costume e società

    Il poeta Guido Gozzano e quelle mangiate alla "Marinetta" di Genova

  • Costume e società

    Cosa vuol dire "stanco"? Storia di un "falso amico" genovese

Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento