Football Aid parte da Genova, il derby giocato dai tifosi

Football Aid approda in Italia e parte da Genova. Genoa e Sampdoria sono le prime società che faranno disputare il derby da tifosi e appassionati

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

Football Aid parte da Genova. Sbarca in Italia uno dei progetti sportivi più amati in Gran Bretagna e non solo. Nato in Scozia nel 2000, Football Aid, dà la possibilità ai tifosi per un giorno di sentirsi veri calciatori e indossare la maglia della propria squadra del cuore.

L'idea di esportare questo format è venuta a due ragazzi genovesi Michele Cammarere e Davide Pizzocro (nella foto con Skuhravi e Lanna durante la manifestazione organizzata dall'Aics Genova "Live The Dream"), rappresentanti italiani di questo progetto.

Dal 2000 sono stati oltre 14 mila i supporter che hanno vissuto questa emozione giocando oltre 530 match nei principali stadi del Regno Unito: scegliendo il proprio numero di maglia e avendo la possibilità di giocare al fianco di una 'legend' della squadra del cuore.

La manifestazione è stata ufficialmente presentata nella sede della Regione Liguria alla presenza di rappresentanti di Genoa e Sampdoria che hanno subito aderito al progetto che ha finalità benefica.

Sono già state fissate le prime date genovesi: 24 e 25 maggio, in programma due derby e sfide in famiglia tra genoani e sampdoriani. Per partecipare è possibile collegarsi al sito footballaid.com.

Torna su
GenovaToday è in caricamento